Calici di Stelle a Sennori: musica, moda e solidarietà nel segno delle donne

Calici di Stelle a Sennori: musica, moda e solidarietà nel segno delle donne


 

Calici di Stelle 2021 a Sennori: musica, moda e solidarietà nel segno delle donne

Edizione in sicurezza per non esporre cittadini e visitatori al rischio covid-19

 

Coppe di vino levate al cielo con fiocchi rosa in ricordo delle donne che si sono dovute arrendere al tumore e fiocchi rossi per tenere alta la guardia contro il femminicidio e la violenza di genere.

Anche quest’anno a Sennori la manifestazione “Calici di Stelle”, ideata dall’associazione nazionale “Città del Vino” e dal “Movimento Turismo del vino”, assume una precisa connotazione sociale: il 10 agosto, a partire dalle 19,30, nell’ex Cava di tufo, non andrà in scena solo promozione del territorio e degli eccellenti prodotti delle aziende vitivinicole locali, ma sarà anche l’occasione per veicolare messaggi di civiltà e solidarietà.

È una scelta che l’Amministrazione comunale ha attuato già dall’edizione 2017, quando sulle magliette utilizzate come gadget dell’evento, comparvero le scarpette rosse, simbolo della lotta al femminicidio. Quest’anno, oltre a rinnovare la presa di posizione contro il femminicidio, Calici di Stelle rivolge l’attenzione anche verso le donne che hanno lottato, chi invano, chi con successo, contro un tumore.

Per mettere l’accento sulla necessità di diagnosi precoci, a Calici di Stelle 2021 entreranno in scena le “Donne Impronte”, del progetto di prevenzione oncologica ideato e promosso dalla stilista Antonella Fini, che vede protagoniste di sfilate donne che hanno dovuto subire una mutilazione, proprio a causa di un tumore. Il progetto si prefigge l'acquisto di un macchinario di prevenzione e diagnostica individuato dalla ricercatrice Rosa Maria Pascale, che insieme con la ricercatrice Marilena Simile, racconteranno il difficile percorso affrontato.

La manifestazione

Come lo scorso anno, anche l’edizione 2021 di “Calici di Stelle” sarà limitata a causa del perdurare della pandemia di covid-19, che con la variante Delta del coronavirus, sta generando una quarta ondata di contagi anche in Sardegna. Per questo motivo i vini d’eccellenza delle Cantine Sennoresi, veri protagoniste della manifestazione, non potranno essere gustati nelle strade del centro di Sennori, dove, proprio per motivi di sicurezza sanitaria, non saranno allestiti i consueti stand. Per brindare al vino e alle stelle si potranno acquistare i kit composti da un cofanetto contenente una bottiglia da 75 cl. di vino sfuso imbottigliato dai produttori locali, una bottiglia da 75 cl Vino imbottigliato delle Cantine sennoresi e una da 50cl del nettare che è per il nostro territorio il fiore all'occhiello: il Moscato.

I cofanetti al costo di 12 euro ciascuno, si potranno acquistare anche attraverso bollettino postale c.c. 12462073, tramite bonifico bancario IT03Z0101585060000065016133 o tramite Pago PA presente sul sito del comune di Sennori nella sezione “biglietti ambito cultura” indicando la causale “ACQUISTO COFANETTO CALICI DI STELLE 2021". Gli stessi kit potranno poi essere ritirati presso la Sala consiliare del Municipio esibendo la ricevuta di pagamento nei seguenti giorni: venerdì 6 agosto dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19; sabato 7 agosto dalle ore 9 alle ore 13; lunedì 9 agosto dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19; martedì 10 agosto dalle ore 10 alle ore 17.

Quando si ritireranno i kit si potrà fare un piccolo gesto benefico, donando anche un solo euro per far sì che si possa acquistare l’importante macchinario di prevenzione e diagnostica sui tumori, del quale l'ospedale di Sassari è sprovvisto. L’invito dell’Amministrazione a chi acquisterà il kit, è quello di soffermarsi “Tra Cielo e Terra”, come suggerisce il tema di “Calici di Stelle 2021” e lasciarsi andare, come sospesi, alle piacevoli sensazioni donate dall’assaporare un bicchiere di vino sotto ammirando le stelle.

Cantine aderenti: Dettori, Fara, Mode, Sorres, Sorso-Sennori, Viticoltori di Romangia. Produttori: Salvatore Casada, Alfredo Canu, Nico Loriga, Gianni Ogana, Salvatore Ogana, Giacomo Urgeghe.

 

Lo spettacolo

Come sempre Calici di Stelle non sarà solo buon vino, ma anche cultura e spettacolo. Fungerà da palcoscenico l’ex Cava di tufo, che, dalle 19:30, ospiterà due eventi: le Donne Impronte saranno protagoniste di una sfilata con gli abiti della stilista Antonella Fini e musica e scenografia Unique e Exclusive italian lux di Massimo Littera.

il maxi concerto con jam session delle band musicali sennoresi e guest star il fenomenale cantautore e chitarrista blues, Francesco Piu. Il concerto sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Sennori.

L’ingresso all’ex Cava per assistere agli spettacoli sarà consentito a un numero limitato di persone, munite di Green Pass, indossando la mascherina e rispettando il distanziamento interpersonale, così come disposto dalle norme nazionale e dall'ultimo Dpcm che entrerà in vigore il 6 agosto. La possibilità di assistere agli spettacoli se l'aggiudicheranno le prime 200 persone che il 3 agosto dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, chiameranno al numero di telefono 3406517531 per prenotarsi. A coloro che riusciranno a prenotare sarà inviato un pass che dovranno esibire all'ingresso al personale addetto.

Le dichiarazioni

L’assessora alla Cultura e alle Attività produttive del Comune di Sennori, Elena Cornalis:

«Come lo scorso anno Calici di Stelle si svolgerà con un’edizione particolare, a causa della pandemia di covid-19. Anche senza i consueti stand allestiti nel centro del paese, abbiamo voluto in ogni caso dare la possibilità ai produttori sennoresi di proporre i loro vini e promuovere così un’eccellenza del nostro territorio. Inoltre la serata sarà volta anche a diffondere dei messaggi sociali su due problematiche che vedono le donne come vittime e che nessuno dovrebbe mai dimenticare: il terribile fenomeno del femminicidio e della violenza di genere, e la lotta contro i tumori».

Il sindaco, Nicola Sassu:

«La pandemia di covid19 non è finita e anzi, proprio in questi ultimi giorni i contagi hanno registrato un’impennata. Per questi motivi abbiamo preferito non organizzare la consueta manifestazione di Calici di Stelle, che avrebbe richiamato in paese migliaia di persone, con inevitabili assembramenti e tutti i rischi connessi. Preferiamo la strada della prudenza e per organizzare nuovamente eventi di massa, aspetteremo la fine della campagna vaccinale e le relative indicazioni delle autorità sanitarie e governative. Prima di ciò, continueremo a autorizzare appuntamenti culturali, artistici, e mondani in cui sia possibile la partecipazione del pubblico con posti a sedere e con la garanzia del rispetto del distanziamento minimo di sicurezza. Questo perché non avrebbe alcun senso e sarebbe irresponsabile mettere in pericolo la salute dei nostri concittadini».