Nuove tecniche di miglioramento genetico in agricoltura/2

Nuove tecniche di miglioramento genetico in agricoltura/2

Promosso dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, in collaborazione con il Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita, con il Ministero della Salute e con il Ministero dello Sviluppo Economico, l’incontro si proponeva come momento di confronto tra comunità scientifica, amministrazioni e portatori di interesse su questioni rilevanti quali quelle relative al possibile inquadramento di queste tecniche nel contesto normativo dell’Unione europea sugli organismi geneticamente modificati, al rilevamento e alla tracciabilità dei prodotti ottenibili, alle prospettive di ricerca e alle potenziali applicazione nel settore agricolo.

La prima sessione dell’incontro tecnico-scientifico aveva lo scopo di presentare le NBT, descriverne le caratteristiche e confrontare i prodotti così ottenuti con quelli realizzati attraverso le tecniche convenzionali di miglioramento genetico e le tecniche di ingegneria genetica classica. Nella seconda sessione si è tenuto un dibattito tra i rappresentanti di diversi gruppi d’interesse sulle prospettive per le NBT nell’agricoltura italiana.

Pur trattandosi di un argomento decisamente complesso e che necessita di approfondimenti e riflessioni ben più ampie, riteniamo utile riportare qui alcune delle interessanti relazioni illustrate al  convegno: 

 

MARCO GOBBETTI (COMITATO NAZIONALE PER LA BIOSICUREZZA, LE BIOTECNOLOGIE E LE SCIENZE PER LA VITA): “Genesi e struttura del documento del CNBBSV” 

MARIO PEZZOTTI (PRESIDENTE SOCIETÀ ITALIANA DI GENETICA AGRARIA): “L’importanza del miglioramento genetico in agricoltura” 

ALESSANDRO VITALE (ISTITUTO DI BIOLOGIA E BIOTECNOLOGIA AGRARIA - CNR): “Le Nbt in biologia vegetale e loro applicazioni in Paesi Non Ue 

MICHELE MORGANTE (SOCIETÀ ITALIANA DI GENETICA AGRARIA): “Le NBT applicate all’agricoltura 

FRANCESCO LORETO E ALDO CERIOTTI (CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE): “Confronto tra le NBT, le tecniche convenzionali di miglioramento genetico e le tecniche di ingegneria genetica classica 

VALERIA GIOVANNELLI (ISTITUTO SUPERIORE PER LA PROTEZIONE E LA RICERCA AMBIENTALE DIPARTIMENTO PER IL MONITORAGGIO E LA TUTELA DELL’AMBIENTE E PER LA CONSERVAZIONE DELLA BIODIVERSITÀ): “Le NBT e l’attuale normativa dell’unione europea sugli OGM

 UGO MARCHESI (ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI): “Rilevamento e tracciabilità dei prodotti delle NBT

MARZIA DE GIACOMO (ISTITUTO SUPERIORE DELLA SANITÀ): “Valutazione del rischio/1

 VALENTINA RASTELLI (ISTITUTO SUPERIORE PER LA PROTEZIONE E LA RICERCA AMBIENTALE): “Valutazione del rischio/2

 MICHELE STANCA (UNIONE NAZIONALE DELLE ACCADEMIE ITALIANE PER LE SCIENZE APPLICATE ALLO SVILUPPO DELL'AGRICOLTURA  UNASA - ACCADEMIA DEI GEORGOFILI) : “NBT e ricerca: da Mendel alla genomica per un’agricoltura innovativa

 

Nuove tecniche di miglioramento genetico in agricoltura/1

 

 

 

 

3 vitale nbt nei paesi non ue
4 morgante le nbt applicate allagricoltur
5 loreto ceriotti confronto tra le nbt le tecniche convenzionali di miglioramento genetico e le tecniche di ingegneria genetica classica
8 de giacomo valutazione del rischio1
9 rastelli valutazione del rischio2

Ultime news inserite

Diamo il benvenuto al Comune di Olbia
L'Associazione dà il benvenuto ad una nuova Città del Vino, il Comune di Olbia (SS), polo turistico gallurese ricco ...
continua »
Premio ETICORK a Vendemmia solidale del Raboso Piave
Un’iniziativa che vede questi ragazzi trasformarsi in vignaioli ed enologi, producendo circa 1000 bottiglie di Raboso del Pi ...
continua »
Girolio d’Italia fa tappa a Spello
GirOlio d'Italia fa tappa a Spello in provincia di Perugia. Dal 16 al 18 novembre la 57° edizione dell’Oro di Spell ...
continua »