Decentramento fiscale, ICI e espansione urbana: stima di un modello panel a livello regionale

Decentramento fiscale, ICI e espansione urbana: stima di un modello panel a livello regionale

"Decentramento fiscale, ICI e espansione urbana: stima di un modello panel a livello regionale", questo il titolo della
Tesi di Laurea Magistrale in Economia conseguito dalla dott.ssa Elena Nassi presso il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA POLITICA E STATISTICA dell'Università di Siena, per l'anno accademico 2013/2014. Relatore il prof. Salvatore Bimonte; Correlatore il prof. Aresione Stabile.
L’analisi proposta ha lo scopo di analizzare quali sono le variabili che incidono e favoriscono l’offerta delle nuove abitazioni. Particolare attenzione andrà all’ICI, Imposta Comunale sugli Immobili. Tale imposta, istituita nel 1993, è parte del decentramento fiscale e politico in Italia; l’obiettivo è comprendere se essa ha incoraggiato una pianificazione urbanistica meditata o se invece ha portato all’aumento delle nuove abitazioni, incentivando quindi ulteriormente il consumo del suolo nel nostro Paese. Ci si aspetta che le imposte e la regolamentazione territoriale scoraggino e frenino le nuove costruzioni; testiamo qui l’ipotesi che l’ICI, abbia invece favorito il rilascio dei permessi a costruire e questo soprattutto per garantire ai Comuni maggiori entrate.
Negli ultimi anni si è dibattuto molto sull’introduzione dell’IMU, Imposta Municipale Unica; comprendere quindi l’impatto della precedente imposta sull’utilizzo antropico del territorio porterebbe a riflessioni su ciò che maggiormente ha interessato e interessa oggi il Governo e la Politica Locale.

Tesi

Ultime news inserite

Il Meridiano del vino è diventato ormai un concorso a cui siamo affezionati noi di Wine Meridian e visto il successo delle ...
continua »
Professione Sommelier: criticità e tendenze
ASPI – Associazione della Sommellerie Professionale Italiana fa il punto sulla professione di sommelier alla 39esima edizion ...
continua »
Sport, cultura ed enogastronomia
La Strada del Vino e dei Sapori (SVS) del Friuli Venezia Giulia è nel pieno del suo sviluppo, grazie ai quasi 300 ...
continua »