L'Associazione Città del Vino in merito alle proposte di legge sul consumo di suolo

L'Associazione Città del Vino in merito alle proposte di legge sul consumo di suolo

Riprendendo e aggiornando le posizioni già espresse sui disegni di legge “Disposizioni per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni” (2011) e “Valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del consumo del suolo” (2012), l’Associazione nazionale Città del Vino non può esimersi dall‘esprimere perplessità e obiezioni di fronte ad uno scenario che sembra ignorare sia i due principi - riduzione del consumo dei suoli agricoli e destinazione degli oneri di urbanizzazione - contenuti nel disegno di legge sostenuto nel 2012 dall’allora ministro dell’Agricoltura, Mario Catania, sia la risoluzione n. 7-00274 approvata all’unanimità dalla Commissione ambiente e territorio del Senato della Repubblica l’11 luglio 2012, che impegna il governo a norme urgenti di indirizzo in materia urbanistica con l’obiettivo di limitare il consumo del suolo libero, attivare politiche di sviluppo sostenibile delle città e avviare processi di riqualificazione urbana.

Citta del vino su consumo del suolo

Ultime news inserite

Concorso Manifesto Città del Vino 2018: tutti i vincitori
Sono quattro i ragazzi che hanno convinto il Consiglio Nazionale dell'Associazione Città del Vino con il loro lavoro gr ...
continua »
I Millennials americani pazzi per il vino italiano e tra tutti vince il Prosecco
I Millennials americani pazzi per il vino italiano e tra tutti vince il Prosecco   L’External Data Intelligence Analy ...
continua »
UIV: 2017 anno difficile, serve sostegno a competitività
Consiglio Nazionale UIV: modifiche al sistema autorizzativo e accordo di libero scambio con il Giappone le questioni più ca ...
continua »