Spazi rurali e spazi urbani: il ruolo della rete delle Città del Vino

Spazi rurali e spazi urbani: il ruolo della rete delle Città del Vino

Con un intervento su "Spazi rurali e spazi urbani: il ruolo della rete delle Città del Vino", l’Associazione nazionale delle Città del Vino ha portato il proprio contributo al workshop “Reti di città & Spazi pubblici”  nell'ambito della Biennale Spazio Pubblico 2013, organizzata dall’Istituto Nazionale di Urbanistica insieme all’ANCI.

In un periodo di gravissima crisi economica e di modelli di sviluppo, come quella che stiamo attraversando, è importante valorizzare gli enormi beni materiali e immateriali che il nostro Paese può mettere a disposizione impiegando nel miglior modo le risorse della sempre più esangue finanza pubblica e concretizzando i concetti del “fare sistema” e del “mettersi in rete”.

Fondamentale è allora il ruolo giocato dalle Amministrazioni locali, che possono fungere da motore delle reti impegnate a promuovere politiche e azioni di tutela e promozione legate alle identità territoriali, e l’Associazione Nazionale Città del Vino è parte essenziale di questa idea di sviluppo che vede la partecipazione attiva e la messa a sistema dei Comuni, delle forze economiche e sociali, delle imprese agricole e vitivinicole, del mondo produttivo delle tipicità, dell’artigianato, del commercio, della cultura e dell’accoglienza.

Indice
L'unione fa la forza non è solo un modo di dire
Dalle reti naturali alle reti strutturate: la forza delle reti nel sistema agricolo
Il ruolo delle reti nella valorizzazione del brand territoriale
Le Città del Vino, una rete lunga 26 anni
Una nuova reciprocità tra città e campagna: le città in rete delle Terre Sicane
Regolare la città a partire dalle esigenze della campagna: come spendere meglio i fondi europei
La rete degli orti urbani contro l’abbandono e la cementificazione delle aree abbandonate

Ancv spazi rurali e spazi urbani

Ultime news inserite

Vola l’export veneto con la novità biologico
Veneto Agricoltura investirà nel settore vitivinicolo un milione di euro nei prossimi tre anni, specie nella sperimentazion ...
continua »
Ricordando Desana e nascita delle Doc
Certamente non si può esprimere che grande e vera soddisfazione per il positivissimo esito della iniziativa proposta e port ...
continua »
Agroalimentare: nel 2016 Italia ancora prima in Europa
Dai dati Istat pubblicati ieri, emerge che l’Italia si conferma il primo Paese per numero di riconoscimenti Dop, Igp e Stg c ...
continua »