Comune di Vazzola

  • Telefono: 0438 440811
  • Fax: 0438 440812
  • Sitoweb: Vazzola
  • Sede Amministrativa
    Piazza V. Emanuele 103 31028 Vazzola (Treviso)

Origine del nome

Vazzola: origine presumibilmente legata a “La Vazzolla” corso d’acqua da cui prese il nome dopo diverse trasformazioni del termine dal basso latino “lavacium”, lavaciola, vaceola, la Vazzola, dall’uso di “lavare” i panni sul fiumicello su citato.
Frazione di Visnà: la voce “Visnà” significa “Vicinia” o “Vicus”, che nella lingua francese corrisponde alla voce “Visiné o Visné” e nella lingua latina alla voce “Vicinalis” che significa “giurisdizione di una città o di un borgo”.
Frazione di Tezze di Piave: Tezze deriva presumibilmente dal toponimo “attegiae” e poi “tiede” col significato di fienile, tettoia, barchessa, luogo di ricovero attrezzi o posteggio cavalli. Un’antica posta: mutatio è tuttora esistente in Borgo Malanotte.

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 7022
  • Altitudine: 30
  • Superficie: 26.16
  • Santo Patrono: San Giovanni Battista
  • Codice ISTAT: 26088
  • Codice Catastale: L700
  • Prefisso: 438
  • PEC: comune.vazzola.tv@pecveneto.it
  • Zona Sismica: 3
  • Zona Climatica: E
  • Gradi Giorno: 2398
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Pierina Cescon


Storia

Rifacendoci a un opuscolo pubblicato da Pietro Pasqualotti, direttore didattico, nel 1894 dal titolo “Memorie storiche di Vazzola” è possibile affermare che «in un compendio di Storia Friulana, si vorrebbe che, per l’invasione dei barbari, circa la metà del sec. IX molti profughi friulani si rifugiassero in questi luoghi, fissando quivi la loro dimora». In quello che sarebbe diventato il territorio di Vazzola «si ritiene per certo esistesse un bosco». In effetti la zona a nord-est del paese è tuttora conosciuta come il bosco. Molto probabilmente le prime abitazioni furono costruite sulle rive di quello che era poco più che un fiumiciattolo ed era chiamato La Vazzola. E’ solo nel XI secolo che iniziano le prime notizie certe di Vazzola poiché si ritiene che il territorio vazzolese figurasse nella donazione che Ottone III fece al Vescovo Sicardo di Ceneda nel 994.
Furono i Caminesi a stabilire a Vazzola una delle loro dimore. Ed è proprio in questo periodo che gli abitanti del borgo primitivo lungo La Vazzola incominciarono a costruire le loro abitazioni presso l’antico castello. Il 28 aprile 1233 i Da Camino stessi e i Dalla Vazzola decisero di associare queste terre a Conegliano. Così Vazzola divenne parte integrante del settimo di otto Centenari soggetti a Conegliano che «era formato della Villa e della Regola di Vazzola, di Fontanelle, di Visnà, di Soffratta, Mareno, S. Michele di Ramera e Cittadella».
Nel 1339 grazie ad un trattato tra Venezia e gli Scaligeri stessi, Vazzola, saldamente unita a Conegliano, entra a far parte della Repubblica di Venezia.

Feste

Mostra dei vini – si svolge nel mese di Marzo presso il Centro Vicinalis a Visà di Vazzola – concorso-esposizione con degustazione di vini tipici del territorio, abbinati a gastronomia locale – www.prolocovisna.it.
Colori d’autunno (mostra del novello e delle grappe) – si svolge nel mese di Novembre presso il Centro Vicinalis a Visà di Vazzola – esposizione con degustazione di vini nuovi tipici del territorio, abbinati a gastronomia locale – www.prolocovisna.it.
Calici di Stelle (10 agosto): degustazione di vini tipici del territorio abbinata a piatti gastronomici locali e intrattenimenti vari, nella splendida cornice dell’antico Borgo Malanotte.

Festa del Patrono: San Giovanni - 24 giugno – stand gastronomico con ballo, concerti, cabaret, esibizioni sportive, auto tunnig, ed eventi vari.
Festa della Birra a Tezze di Piave – gastronomia locale e birra – ultimo week-end di maggio
“Cose dei Tempi Antichi” – primi due week-and di Giugno nell’antico Borgo Malanotte a Tezze di Piave: dimostrazione ed esibizione degli antichi mestieri di un tempo (lavandaie, arrotino, trebbiatura, filatura, bachicoltura, fabbro, impaiatura, ricamatrici, panificazione, ecc.) esposizione di artigianato vivo e prodotti tipici gastronomici, mostre, esposizioni di foto, reperti della grande guerra (trincea visitabile), collezioni di abiti e oggetti dei nostri nonni.
Marcia dei tre Mulini: seconda domenica di gennaio a Vazzola – rinomata corsa podistica tra le vie territorio a cui partecipano circa 4/5.000 atleti.
Il mercato settimanale si svolge il lunedì.

Informazioni Turistiche

COSA VEDERE
Tra i vari siti di interesse storico-turistico si segnalano: Palazzo Tiepolo, attuale sede municipale. E’ un antico Palazzo proprietà della veneziana famiglia Tiepolo; a visitarlo ci si trova dentro a un “interno veneziano” tanto più straordinario quanto più inaspettato. Soffitti a travature, stucchi con vasi e cesti ricolmi di rose, ninfe  affacciate tra foglie d’acanto e fiori, affreschi con le straordinarie vicende degli dei e degli eroi antichi. (www.comune.vazzola.tv.it)
Borgo Malanotte, così denominato dal secolo XVII, sembra si sia sviluppato nel tempo attorno ad un nucleo abitativo medioevale, civilmente soggetto alle amministrazioni di Mareno-Soffratta. Religiosamente legato alla Pieve di Vazzola fino al 1589, venne successivamente incorporato nella giurisdizione della nuova parrocchia di Tezze. A guardia del borgo è posta una colonna d’epoca romana proveniente da Oderzo. Infatti, «nel 1874 Gaetano Mantovani scrive che il monolito è venuto alla luce durante gli scavi effettuati nel 1772 nell’area del foro di Opitergium;….c’è chi sostiene facesse parte di una serie di colonne ornamentali del foro opitergino, ma sul conto di questo mancano notizie più precise e sicure. Si sa per certo che venne trasportata a Tezze nel 1776, per interessamento del nobile Pietro Antonio Malanotte» (www.borgomalanotte.it).
Da segnalare inoltre: Chiesa di San Giovanni Battista a Vazzola (fine 1400) contiene affreschi di Francesco da Milano (scuola Leonardesca) e di Beccaruzzi  (XVI sec.). Chiesa parrocchiale di Visnà: insediamento risalente all’XVI secolo, più volte distrutta a causa di guerre. All’interno sono da segnalare il  bellissimo coro ligneo del  1700 con statue e formelle che raccontano la vita di S:Martino, patrono del paese,  il meraviglioso altare di legno dorato di  S.Anna, risalente alla fine del 1600, le statue lignee di S.Osvaldo e  S.Floriano, protettori degli animali domestici, risalenti a fine 1600; dello stesso periodo  reperti  lapidei nella sacrestia.
Britisch Cemetery a Tezze di Piave – cimitero inglese nel quale sono rimaste alcune centinaia di soldati che combatterono la guerra 1915-18 nel Piave; ogni anno in occasione del 4 novembre vendono ricordati con una cerimonia alla quale partecipano le autorità civili italo-inglesi.
Inoltre: Villa Righetti; Villa Maternini; Villa Rossi De Rubeis.

Il Comune fa parte della Strada dei Vini del Piave; Consorzio Vini Venezia; Confraternita del Raboso Piave.

INFORMAZIONE TURISTICA: ufficio biblioteca Comune di Vazzola – P.zza Vittorio Emanuele, 103 – 31028 Vazzola – www.comune.vazzola.tv.it – biblioteca@comune.vazzola.tv.it – orari: invernale dal 01/10 al 31/03 dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 18.30 – estivo dal 01/04 al 30/09 dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19, escluso il giovedì che è dalle 14.30 alle 18.30. – Tel. 0438/440854.

PERSONAGGI
Gina Roma (Vazzola 1914-Oderzo 2005), pittrice.
Fratelli Antonio Matteo e Girolamo Bellussi, artefici nella vitivinicoltura moderna del sistema di impianto detto a “bellussera” e irrorazione.
Giorgio Lago (Vazzola 1937-Castelfranco Veneto 2005), giornalista, poi direttore de “Il Gazzettino” ed editorialista per Repubblica e l’Espresso.
Padre Aurelio Maschio (Vazzola 1909-Bombay 1996), salesiano missionario in India.
Maggiore Luigi Cadorin (Vazzola 1895-Saà Bangià ASMARA 1940), combattente di tre guerre, Medaglia d’Oro al Valor Militare nel secondo conflitto mondiale.
Generale Angelo Mengaldo (Cimadolmo 1787-torino 1869), ufficiale napoleonico nella Campagna di Russia, poi avvocato a Venezia e fervente patriota nei moti risorgimentali.
Giovanni Codemo, solerte educatore, ispettore e consigliere scolastico nel Lombardo Veneto, autore di numerose pubblicazioni – morto a Tezze di Piave nel 1877
Armando Buso (Tezze di Piave 1914-Oderzo 1975), pittore e incisore novecentesco.
Generale Antonio Pagnin (Vazzola 1897-, Ardito del Montello.
Tenente Medico Eliseo Mozzetti, ufficiale medico nella Campagna d’Africa dove combattè nella famosa Battaglia di Makallè.
Luigi Candiani (Vazzola 1888-Treviso 1993), primo architetto iscritto all’albo della provincia di Treviso.
L’Abate Nicolò Nardi (Vazzola 1746-1830), canonico teologo del seminario di Ceneda e Vicario generale di ben sette vescovi.
I fratelli Monsignor Francesco Nardi (Vazzola 1808-Roma 1877), docente di diritto all’università di Padova poi uditore della Sacra Rota e segretario della congregazione dei vescovi e Monsignor Carlo Nardi (Vazzola 1815-1881), decano del duomo di Oderzo.

PUBBLICAZIONI
Palazzo Tiepolo in Vazzola di Antonio Soligon, anno 2007,edito dal Comune di Vazzola con il contributo della Regione Veneto, pag.80;
Vazzola a cura di Don Rino Damo (parroco), anno 1990, pag.186;
Siamo Passati (luoghi della memoria e testimonianze della grande guerra a Vazzola, Visnà e Tezze) anno 2008, editore Dario De Bastiani, pag.364;
Borgo Malanotte di Innocente Soligo e Giancarlo Bardini, anno 2000, edito da Dario De Bastiani, pag.160, prezzo di copertina euro 15,00;
1918: destini d’ottobre – Britannici oltre il Piave - di Paolo Cossi, anno 2007, edito da Dario De Bastiani, pag.109, prezzo di copertina euro 12,00;
Tezze di Piave – Storia di una parrocchia di Angelo Maschietto a cura di Innocente Soligon, anno 2001, edito da Grafiche V.Bernardi, pag.220;
Bardini da Tezze – cenni storici e documenti sulla famiglia - di Giancarlo Bardini, anno 2012, edito da Tipografia Tipse Vittorio Veneto, pag.185, edizione fuori commercio;
Cantina Sociale Tezze di Piave, autori vari, anno 2005, pag.110;
Don Aurelio Maschio di Giuseppe Casti – edito da Bollettino Salesiano, anno 2007, pag 190.

Denominazioni collegati

Vigneti della Serenissima o Serenissima

Vigneti della Serenissima o Serenissima

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Mareno di Piave, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Lonigo, Comune di Lazise, Comune di Illasi, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Dolcè, Comune di Conegliano, Comune di Colognola ai Colli, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc vigneti della serenissima o serenissima

Veneto

Veneto

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Mareno di Piave, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Lonigo, Comune di Lazise, Comune di Illasi, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Dolcè, Comune di Conegliano, Comune di Cona, Comune di Colognola ai Colli, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Barbarano Vicentino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Veneto

Prosecco

Prosecco

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Lonigo, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cona, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc prosecco

Venezia

Venezia

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Cona, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Annone Veneto, Comune di Vittorio Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc venezia

Marca Trevigiana

Marca Trevigiana

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Asolo

Enti Interessati
mostra/nascondi

Marca trevigiana

Piave Malanotte o Malanotte del Piave

Piave Malanotte o Malanotte del Piave

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Vazzola, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di Ponte di Piave, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Conegliano, Comune di Vittorio Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg piave malanotte o malanotte del piave

Piave

Piave

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vazzola, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di Ponte di Piave, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Mareno di Piave, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Conegliano

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc piave

News

“Distilliamo anche Solidarietà”
Con un calendario sempre più ricco e sempre più attento alle famiglie con bambini, ritorna domenica 2 ottobre l&rsqu ...
continua »