Comune di Susegana

  • Telefono: 0438 4373
  • Fax: 0438 73749
  • Sitoweb: Susegana
  • Sede Amministrativa
    Piazza Martiri della Libertà 10 31058 Susegana (Treviso)

Origine del nome

Il toponimo di Susegana secondo alcuni risale all'epoca della colonizzazione romana della valle del Piave e si riferirebbe al nome del proprietario di un appezzamento (Sosus o Sosius); in alternativa è stata proposta un'etimologia germanica (da "sig", "vittoria" o "fortezza").

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 11863
  • Altitudine: 76
  • Superficie: 44.10
  • Ettari Vitati: 800
  • Santo Patrono: Santa Maria Ausiliatrice
  • Codice ISTAT: 26083
  • Codice Catastale: L014
  • Prefisso: 438
  • PEC: protocollo@pec.comune.susegana.tv.it
  • Zona Sismica: 2
  • Zona Climatica: E
  • Gradi Giorno: 2494
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Vincenza Scarpa


Storia

Posto sulla riva del Fiume Piave, dove questo, superata la stretta collinare Montello-Colfosco, si getta in pianura, il territorio del Comune di Susegana, per la sua posizione dai facili guadi, conobbe i primi insediamenti umani fin dall'età del Bronzo. Fu in seguito il flusso commerciale risalente la valle del Piave ad attirare la colonizzazione romana, che segnò il sito con i toponimi di Susegana e Mercatelli. Quest'ultimo, tra la collina di Colfosco e il greto del Piave, indicava la "Via dei mercanti" che univa la città lagunare di Altino con la zona Alpina.
Un contributo all'evoluzione dell'intero territorio venne dalle opere di bonifica e disboscamento ad opera di monaci cistercensi dell'Abbazia di Follina, i quali diedero in tal modo nuovo impulso alle attività agricole ed artigianali provvedendo anche alla costruzione di rifugi ed ospedali per i pellegrini, il più importante dei quali fu quello dei Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, successivamente chiamati Cavalieri di Malta, sito in Collalto.
L'istituzione dei Comuni, disposta dal regno d'Italia creato da Napoleone I, portò nel 1806 all'abolizione della feudalità e quindi delle sue contee di Collalto e San Salvatore.
Inizialmente il nuovo ente amministrativo si chiamò "Comune di San Salvador", ma poco dopo prevalse la denominazione definitiva di "Comune di Susegana".

La leggenda di Bianca di Collalto racconta di una giovane e bella ancella che sarebbe stata murata viva a causa della gelosia della sua padrona. Da allora il suo fantasma si manifesterebbe con vesti bianche o nere per annunciare gioie o sventure… (www.collalto.info).

Feste

Panevin in Amicizia: la sera del 5 gennaio si brucia il falò e la "vecia". È un rito propiziatorio per il nuovo anno dalle origine antichissime. Molto belli i fuochi artificiali che illuminano la festa ed è molto piacevole anche per i più piccoli, grazie alla presenza della Befana che porta loro le calzette con i dolcetti.
La Marcia dei Castelli: una corsa podistica non competitiva con percorso che raggiunge i posti più suggestivi delle colline suseganesi. Si svolge ogni anno la seconda domenica di marzo, dal 1995.
Maggio Suseganese: in occasione della festa patronale, si tiene nel capoluogo una sagra della durata di circa dieci giorni che termina di domenica con il gioco della tombola.
Calici di Stelle: 10 agosto.
4 novembre: per la ricorrenza di S. Carlo Borromeo, patrono della frazione di Ponte della Priula.
Millenaria Festa della Tombola: dall'omonimo colle, si tiene nella frazione di Colfosco durante la settimana che include la prima domenica di settembre.
Libri in Cantina: mostra nazionale della piccola e media editoria, manifestazione giunta ormai alla 13a edizione che si svolge nel primo fine settimana di ottobre.
Il mercato settimanale si svolge ogni mercoledì mattina in piazza a Susegana e vendita prodotti agricoli del contadino.

Feste patronali • Maria Ausiliatrice, patrona di Susegana, 24 maggio. Nel mese si svolge il consueto maggio Suseganese sagra della durata di circa dieci giorni che termina di domenica con il gioco della tombola. S. Carlo Borromeo, patrono della frazione di Ponte della Priula, 4 novembre. Festeggiamenti di San Daniele: per la ricorrenza del patrono della frazione di Colfosco. Festa di Sant'Anna: in località Sant'Anna, si svolge a luglio la festa patronale con serate di danza. San Giorgio: festa patronale organizzata nel campo sportivo della frazione di Collalto. San Giuseppe: festa del patrono di Crevada, si tiene a marzo in coincidenza con la festa del Papà.

Informazioni Turistiche

Il territorio comunale di Susegana è composto, oltre che da Susegana centro, da quattro località: Collalto, Colfosco, Crevada e Ponte della Priula, ciascuna con proprie peculiari caratteristiche.
COLLALTO, con la sua rocca fortificata che godeva fama d'essere inespugnabile, fu capoluogo comitale del territorio che si stende da Falzè fino a Refrontolo. I bombardamenti della Grande Guerra distrussero completamente il castello e gran parte del patrimonio artistico in esso contenuto. La località è rinata dopo le due guerre ed è ora sede di numerose iniziative culturali promosse dalla piccola ma attiva comunità locale.
COLFOSCO, così denominata probabilmente a causa delle nebbie che avvolgevano alzandosi da fiume Piave e che, secondo la leggenda, celandola alla vista la preservarono dalle invasioni. Sede di un castello, purtroppo perduto, in cui visse la nobile Sofia, moglie di Guecellone da Camino, la località è tra le più amene del comune con le sue case sparse nel verde delle colline circostanti. Vanta una pregevole chiesa parrocchiale dedicata al patrono S. Daniele.
CREVADA, la più piccola tra le località del Comune, ha conosciuto un notevole sviluppo dia dal punto di vista industriale che abitativo a partire dagli anni 80 del secolo scorso.
PONTE DELLA PRIULA deve la sua importanza alla presenza del ponte sul Piave. I lutti e le devastazioni subite dalla località durante la Grande Guerra ne fecero anche il simbolo della memoria e della pace, rappresentate dal Tempio Votivo, sacro edificio a ricordo dei caduti di tutte le guerre.  Il Tempio, la cui costruzione, progettato fin dal 1934, proseguì con alterne vicende fino al 1961, fu inaugurato con una solenne cerimonia il 4 novembre 1983, accoglie nella sue cripta sotterranea le spoglie dei soldati di ognuna della nazioni che combatterono nella Grande Guerra. Ponte della Priula rinacque dalle sue ceneri nel secondo dopoguerra ed è oggi un centro in pieno sviluppo.

COSA VEDERE
Chiesa della Visitazione della Beata Vergine: eretta nel XIII secolo e riedificata probabilmente nel XV, ospita la pala "Madonna fra Santi" di Giovanni de' Sacchis, detto Il Pordenone (XVI secolo). Sulla parete della navata sinistra, inoltre, si trovano resti di affreschi quattrocenteschi, riscoperti nel corso dei restauri iniziati nel 1984.
Castello di San Salvatore: la sua costruzione inizia nel 1323 ad opera di Rambaldo VIII di Collalto e finisce con il suo successore Schenella V. Con la sua doppia cinta muraria, copre un'area di 32.000 m2. Venne progressivamente abbellito e ingrandito e vi fu inserito il seicentesco "palazzo Odoardo". Andò quasi interamente distrutto tra il 1917 e il 1918 in seguito alla rotta di Caporetto: l'artiglieria italiana bombardò pesantemente il castello di Collalto e questo, causando anche la distruzione di molte delle opere d'arte custodite.
Ponti romani: resti di un ponte sul fiume Piave (località "Villa Jacur") e "ponte vecchio" sul torrente Crevada.

Famosa e molto frequentata è la passeggiata lungo la strada che partendo dalla piazza di Susegana sale al castello di San Salvatore e poi prosegue in direzione Colle della Tombola  fino a giungere alla frazione di Collalto dove si trova l’omonimo castello.
Numerose sono le possibili varianti, attraverso strade poderali e vecchie carrarecce che vengono percorse anche in bici e a cavallo.
Alternativa tutta in pianura è la passeggiata lungo l’argine sinistro del fiume Piave, da cui è possibile visitare i siti fortificati del fronte della Grande Guerra e gli antichi ponti “romani”.

Museo etnografico della vita contadina. Susegana via Mandre.
Museo dell’uomo, Susegana via Barriera.

Il Comune fa parte della Strada Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene.

PERSONAGGI
Sofia di Colfosco (m. 1175), importante figura religiosa e militare, fece edificare il chiostro di Santa Maria di Follina e donò alcune chiese con i loro terreni ai benedettini. In guerra si schierò con i guelfi contro Federico Barbarossa.
Agostino Stefani (Susegana 1809 - 1890), abate e notevole insegnante all'Università di Padova, insegnò greco ed ermeneutica biblica al vescovo Sigismondo Brandolini Rota.
Beata Giuliana di Collalto, nasce da nobile famiglia nel 1186 a Collalto, oggi frazione di Susegana in provincia di Treviso. Riceve un'educazione cristiana e già all'età di dodici anni entra nel convento benedettino a Santa Margherita di Salarola, sui Colli Euganei, dove poco tempo dopo fa il suo ingresso anche la beata Beatrice I d'Este. Successivamente Giuliana riceve l'incarico di fondare un monastero nell'isola di Spinalonga (oggi Giudecca), dove sorgeva la chiesa di San Cataldo. Diventata badessa, non trascura di dedicarsi ai poveri del luogo. Si racconta che durante la sua vita Giuliana soffrì molto di mal di testa; per questo la beata è protettrice di coloro che sono affetti da emicrania. Muore il primo settembre del 1262, all'età di settantasei anni. Sepolta nel cimitero della chiesa, quasi trent'anni dopo la sua morte, la salma è trovata ancora intatta. Il corpo è collocato quindi in un sarcofago ligneo che oggi si conserva nel Museo Correr di Venezia. Nella chiesa del suo paese natale sono invece conservate alcune reliquie della beata.
Giovanni Antonio de' Sacchis detto il Pordenone: famosa è la pala d’altare posta nella chiesa arcipretale di Susegana.
PUBBLICAZIONI
Susegana: memoria storico-artistica nel bicentenario della nascita del Comune, Passolunghi Pier Angelo, 2006.
La vicenda Collalto e le popolazioni di Susegana e di S. Lucia di Piave: 1914-1923, Dalla Costa Ivo, 1991.
Le parole di pietra : Susegana e Conti Collalto: i segni della memoria, Borsotti, Renato, 2006.
Il Castello di San Salvatore e Susegana nella cartolina postale, Menegon Antonio, 2003.
Da villaggio feudale ad azienda di famiglia: il caso di Susegana, Passolunghi Pier Angelo, 1992.
Lotte e intrighi a Susegana attorno al feudo dei Collalto : appunti per una storia del movimento contadino in provincia di Treviso, Gaddi, Giuseppe, 1975.
Il ruolo delle attività produttive nelle trasformazioni del paesaggio di Susegana. 1866-1981, Accordi, Barbara, 1982.
La vicenda Collalto e le popolazioni di Susegana e di S. Lucia di Piave 1914-1923, Dalla Costa, Ivo, 1991
Una vita a Collalto, Menegon, Antonio, 2006
Le chiese medioevali, Passolunghi, Pier Angelo, 1996
Rosso Collalto: 1918-1924 storie di vita, di miseria e di morte intorno alla vicenda Collalto, al termine della grande guerra, Menegon, Antonio, 2009

CONFRATERNITE ENOGASTRONOMICHE
Congrega dei radici e fasioi, Confraternita senza scopo di lucro, sorta col fine di fare conoscere il piatto tipico del territorio “radici e fasioi”. Dapprima in terra Veneta, estendendosi poi a livello nazionale e successivamente anche in sede europea, a seguito della nascita a Bayonne (F) il 4 maggio 2005 del Consiglio Europeo delle Confraternite (CE.U.CO) cui il Gran Maestro della Congrega ha dato l’impulso determinante redigendo e sottoscrivendo nel Municipio francese lo Statuto del Comitato, documento che l’11 giugno 2005 è stato pubblicato nel Journal Officiel de la Rèpublique Française.

Denominazioni collegate

Vigneti della Serenissima o Serenissima

Vigneti della Serenissima o Serenissima

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Mareno di Piave, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Lonigo, Comune di Lazise, Comune di Illasi, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Dolcè, Comune di Conegliano, Comune di Colognola ai Colli, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc vigneti della serenissima o serenissima

Veneto

Veneto

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Mareno di Piave, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Lonigo, Comune di Lazise, Comune di Illasi, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Dolcè, Comune di Conegliano, Comune di Cona, Comune di Colognola ai Colli, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Barbarano Vicentino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Veneto

Prosecco

Prosecco

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Lonigo, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cona, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc prosecco

Venezia

Venezia

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Cona, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Annone Veneto, Comune di Vittorio Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc venezia

Colli Trevigiani

Colli Trevigiani

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Asolo

Enti Interessati
mostra/nascondi

Colli trevigiani

Marca Trevigiana

Marca Trevigiana

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Asolo

Enti Interessati
mostra/nascondi

Marca trevigiana

Conegliano Valdobbiadene -Prosecco

Conegliano Valdobbiadene -Prosecco

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Vidor, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Miane, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Vittorio Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg conegliano valdobbiadene prosecco

Colli di Conegliano

Colli di Conegliano

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Miane, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg colli di conegliano

Piave Malanotte o Malanotte del Piave

Piave Malanotte o Malanotte del Piave

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Vazzola, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di Ponte di Piave, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Conegliano, Comune di Vittorio Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg piave malanotte o malanotte del piave

Piave

Piave

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vazzola, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di Ponte di Piave, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Mareno di Piave, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Conegliano

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc piave

News

XX edizione di Vino in Villa
Nell’anno del suo 130esimo anniversario dalla fondazione, Mionetto riconferma la presenza a Vino in Villa, la più imp ...
continua »
Viticoltura sostenibile, tre eventi per conoscere le macchine
Tre eventi il 5 maggio, il 26 maggio e il 27 maggio per conoscere e vedere all’opera in campo le macchine e le attrezzature ...
continua »
A Collalto i mestieri del vino
Dai corsi di potatura a quelli di sommelier, la secolare Cantina Conte Collalto di Susegana punta sull’istruzione per trasme ...
continua »