Comune di San Giorgio della Richinvelda

  • Telefono: 0427968611
  • Fax: 0427968625
  • Sitoweb: San Giorgio della Richinvelda
  • Socio dall'anno: 2015
  • Sede Amministrativa
    Via Richinvelda 15 33095 San Giorgio della Richinvelda (Pordenone)

Origine del nome

Il Comune prende il nome dall’area della Richinvelda, luogo ricordato per un drammatico episodio che segnò, il 6 giugno 1350 la storia della “Patria del Friuli”, con l’assassinio in un agguato teso da alcuni rivoluzionari all’allora Patriarca Bertrando di Aquileia, ricordato dalla storia come difensore e riorganizzatore di tutto il Friuli.

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 4626
  • Altitudine: 86
  • Superficie: 48,15 km²
  • Ettari Vitati: 2.000
  • Santo Patrono: San Giorgio - 23 aprile
  • Codice ISTAT: 093038
  • Codice Catastale: H891
  • Prefisso: 0427
  • PEC: comune.sangiorgiodellarichinvelda@certgov.fvg.it
  • Zona Sismica: 2
  • Zona Climatica: E
  • Gradi Giorno: 2.544
  • Densita: 96,07 ab./km²
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Michele Leon


Storia

San Giorgio della Richinvelda è un crocevia tra mare e montagna, caratterizzato da una zona pianeggiante disegnata da corsi d'acqua. Il territorio è ricco di storia, paesaggi e buon gusto: sassi bianchi che rendono uniche queste zone nelle quali tutti i colori della natura si esprimono al meglio. Il territorio si può sintetizzare in un mosaico di ambienti, architettura, cultura, luoghi e segreti, tutti da scoprire, nell'area dei Magredi. Grave, terre magre, dove il bianco dei sassi si fonde in un territorio brullo e ricco di scenari da cogliere, che l'uomo in un patto con la natura, ha saputo pazientemente coltivare insediandosi in sette comunità distinte. Il territorio offre la possibilità di numerose escursioni naturalistiche, alla scoperta di specie faunistiche protette (la zona è tutelata dall'unione europea) avventurandosi semplicemente in una camminata, o in un’uscita a cavallo, piuttosto che in mountan-bike. Con le sue sette frazioni è un Comune in cui si è sviluppata negli anni un’agricoltura di eccellenza legata al comparto viti enologico, da cui il claim del territorio de "Le Radici del Vino". San Giorgio della Richinvelda, infatti, è famoso in tutto il mondo per le sue produzioni di barbatelle.

RAUSCEDO, CAPITALE MONDIALE DELLA BARBATELLA
Alla fine dell’Ottocento la fillossera, un parassita di origine americana, sterminò le radici di quasi tutte le piante di vite europea. Se ne salvarono poche e tutte concentrate nei terreni ghiaiosi di Rauscedo perché la fillossera non riesce a nutrirsi delle radici affondate in terreni sabbiosi a causa della loro acidità. Nel 1930 nella stessa Rauscedo avvenne l’innesto tra il verde della vite europea e la radici di quella americana, resistente al parassita ma del tutto infruttuosa perché selvatica. Grazie a quell’innesto che salvò la vite creandone una naturalmente resistente, Rauscedo è riconosciuta come la capitale mondiale della barbatella, che dopo un anno in vivaio è diventata vite ed è pronta per essere piantata nei vigneti e coltivata. In tutto il mondo oggi, non esiste vite che produce uva che non derivi da quell’innesto geniale. (INFO: www.vivairauscedo.com - www.vitisrauscedo.com). La barbatella è la creazione di una nuova vite da uva, grazie all'innesto della vite europea su quella americana, resistente alla fillossera (parassita che devasta la vite europea). Oggi in tutto il mondo non c'è vite che produce uva, che non derivi da quell'innesto geniale, concepito a Rauscedo, senza il quale non esisterebbe né viticoltura, né vino, né la passione al mondo dell'enologia. Un processo produttivo che nell'arco dell'anno crea oltre sessanta milioni di nuove piante, di tutte le varietà, destinate a diventare i vigneti di domani nella maggior parte delle aziende viticole mondiali. La dedizione, insieme alla conoscenza della vite in quest’area è così profonda che il piccolo comune di San Giorgio della Richinvelda è il maggior produttore di vini del Friuli. Bianchi freschi e profumati in particolare, rossi delicati e semplici e spumanti dal perlage fine e persistente. Numerose sono le altre aziende che danno lustro al territorio, e cooperative che vedono uomini lungimiranti associarsi per dare maggiore competitività ai prodotti ed evitare la concorrenza. Sono esempi questi che fanno capire lo stile della popolazione sangiorgina.

Feste

Le Radici del Vino, secondo fine settimana di ottobre. Due i concorsi legati al vino: “Sauvignon principe del Friuli” concorso sul Sauvignon aperto alle Cantine della zona GRAVE; “Festival della Ribolla Gialla” aperto alle cantine del Friuli Venezia Giulia che producono spumante a partire dal vitigno autoctono di Ribolla Gialla.

Informazioni Turistiche

Nel capoluogo la Pieve di San Giorgio è da considerarsi tra le più antiche della diocesi di Concordia-Pordenone, i documenti storici la vedono protagonista in documenti risalenti al 1186. Nella stessa Pieve e nelle varie chiese del Comune, sono conservate numerose opere d’arte tra le quali spicca il ciclo di affreschi di Gianfrancesco da Tolmezzo risalenti al 1496, altre opere di Giovanni Antonio Pilacorte, Gasparo Narvesa e Michelangelo Grigoletti. Distribuite sul territorio, vi sono numerose ville ed edifici storici, dal palazzo Pecile, alla villa Spanio-Spilimbergo al castello di Cosa oltre a numerose case dalla tipica architettura rurale friulana, realizzate con sasso a vista, che sulle loro pareti conservano tutt’oggi numerosi affreschi devozionali. La storia della comunità agricola contadina è tutta raccolta nell'omonimo museo al centro della frazione di Pozzo, che vede catalogati nelle sale adibite ad esposizione, tutti gli strumenti legati alle varie lavorazioni di un tempo, che saltuariamente rivivono in alcuni eventi rievocativi, organizzati dalle associazioni locali. E’ l'associazionismo l'anima delle comunità nell'arco dell'anno con eventi e manifestazioni. Il Museo conserva circa un migliaio di oggetti del passato concernenti le varie attività della vita contadina sia in campagna che in casa. Sono ospitati vari macchinari agricoli tra cui una trebbiatrice con imballatrice, un trattore Landini (funzionanti e con i quali viene effettuata, con scadenza biennale, la rievocazione storica della trebbiatura), carri, carrette, erpici e molti altri oggetti e utensili. Sono inoltre visibili oggetti ed arredi relativi alla vita quotidiana degli agricoltori. Il museo si trova nella frazione di Pozzo in Piazza San Urbano ed è visitabile la prima e la terza domenica del mese dalle 10.00 alle 12.00 oppure su prenotazione contattando la Pro Loco 3486443824. A San Giorgio quindi ci si potrà rilassare: prendendosi una pausa, in una degustazione, visitando aziende e monumenti, per respirare la bellezza della natura, il verde sei suoi paesaggi, il bianco dei sassi ed il profumo del vino. Il Comune ospita uno dei luoghi “sacri” del Friuli, "la Richinvelda" dove sorge la chiesetta di San Nicolò (XII sec) dove fu assassinato il 6 giugno 1350 l'allora patriarcaBertrando d'Aquileia. Importante è il ciclo di affreschi di Gianfrancesco da Tolmezzo risalenti al 1496 e ospitati nella chiesetta della frazione di Provesano. PUNTI DI INTERESSE PANORAMICO - Essendo questo un territorio pianeggiante i panorami non sono i classici visibili da un’altura, ma sono diversi e ugualmente suggestivi. Infatti nelle giornate limpide è possibile dal territorio vedere una splendida cornice creata dalle alpi carniche e pordenonesi nonché avventurarsi presso il fiume Meduna che con il proprio letto estremamente ampio offre ampie vedute sassose visibili anche dalle immagini satellitariAltre info turistiche del ComuneInfo Pro Loco

Denominazioni collegate

delle Venezie

delle Venezie

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: CARSO TRIESTINO, COLLI ORIENTALI FRIULANI, GRAVE DEL FRIULI, PIANURA FRIULANA,
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Valdobbiadene, Comune di Torreano, Comune di San Giovanni al Natisone, Comune di San Giorgio della Richinvelda, Comune di San Floriano del Collio, Comune di Prepotto, Comune di Premariacco, Comune di Nimis, Comune di Manzano, Comune di Latisana, Comune di Gorizia, Comune di Duino Aurisina, Comune di Dolegna del Collio, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di Cormons, Comune di Cividale del Friuli, Comune di Chiopris Viscone, Comune di Casarsa della Delizia, Comune di Capriva del Friuli, Comune di Camino al Tagliamento, Comune di Buttrio, Comune di Besenello, Comune di Bertiolo

Enti Interessati
mostra/nascondi

Delle venezie

Prosecco

Prosecco

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: CARSO TRIESTINO, COLLI ORIENTALI FRIULANI, GRAVE DEL FRIULI, PIANURA FRIULANA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Torreano, Comune di San Giovanni al Natisone, Comune di San Giorgio della Richinvelda, Comune di San Floriano del Collio, Comune di Prepotto, Comune di Premariacco, Comune di Nimis, Comune di Manzano, Comune di Latisana, Comune di Gorizia, Comune di Duino Aurisina, Comune di Dolegna del Collio, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di Cormons, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Casarsa della Delizia, Comune di Capriva del Friuli, Comune di Buttrio, Comune di Bertiolo, Comune di Aquileia, Comune di Trivignano Udinese

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc prosecco

Friuli-Grave

Friuli-Grave

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: GRAVE DEL FRIULI, PIANURA FRIULANA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Trivignano Udinese, Comune di San Giovanni al Natisone, Comune di San Giorgio della Richinvelda, Comune di Premariacco, Comune di Manzano, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di Cividale del Friuli, Comune di Chiopris Viscone, Comune di Casarsa della Delizia, Comune di Camino al Tagliamento, Comune di Buttrio, Comune di Bertiolo

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc friuli grave

Venezia Giulia

Venezia Giulia

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: CARSO TRIESTINO, COLLI ORIENTALI FRIULANI, GRAVE DEL FRIULI, PIANURA FRIULANA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Trivignano Udinese, Comune di Torreano, Comune di San Giovanni al Natisone, Comune di San Giorgio della Richinvelda, Comune di San Floriano del Collio, Comune di Prepotto, Comune di Premariacco, Comune di Nimis, Comune di Manzano, Comune di Latisana, Comune di Gorizia, Comune di Duino Aurisina, Comune di Dolegna del Collio, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di Cormons, Comune di Cividale del Friuli, Comune di Chiopris Viscone, Comune di Casarsa della Delizia, Comune di Capriva del Friuli, Comune di Camino al Tagliamento, Comune di Buttrio, Comune di Bertiolo, Comune di Aquileia

Enti Interessati
mostra/nascondi

Venezia giulia

Friuli-Latisana

Friuli-Latisana

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: PIANURA FRIULANA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di San Giorgio della Richinvelda, Comune di Latisana

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc friuli latisana

News

Vigneti resistenti e sostenibili nel futuro della viticoltura del Friuli Venezia Giulia
Bilancio positivo per Le Radici del Vino, grande festa enologica che a Rauscedo di San Giorgio della Richinvelda (membro dell'Asso ...
continua »
Le Radici del Vino: ricco programma per l’edizione del centenario
Tutto pronto per l’edizione 2017 de Le Radici del Vino, grande festa enologica (e non solo) che a Rauscedo di San Giorgio de ...
continua »
Rauscedo: celebrati i 100 anni dal primo innesto a spacco
Un incontro casuale che ha cambiato la storia di un territorio, proiettandolo ai vertici internazionali nel settore dei vivai viti ...
continua »