Comune di Romagnano Sesia

  • Telefono: 0163 826869
  • Fax: 0163 826496
  • Sitoweb: Romagnano Sesia
  • Sede Amministrativa
    Piazza Libertà 11 28078 Romagnano Sesia (Novara)

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 4050
  • Altitudine: 268
  • Superficie: 17.98
  • Santo Patrono: San Silano
  • Codice ISTAT: 3130
  • Codice Catastale: H502
  • Prefisso: 163
  • PEC: romagnano.sesia@cert.ruparpiemonte.it
  • Zona Sismica: 4
  • Zona Climatica: E
  • Gradi Giorno: 2509
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Cristina Baraggioni


Storia

Romagnano Sesia (Romanianum) vanta origini romane documentate da rinvenimenti archeologici dei primi secoli dell'Impero. All'inizio del Mille il territorio diventa feudo dei Marchesi Romagnano e viene fondata l'Abbazia benedettina di San Silano: da questi ordinamenti ha inizio quella crescita e sviluppo che ha determinato un ruolo storico di rilievo. Sul finire del sec XII l'abitato, che comprendeva anche le località di Prato e Cavallirio, si sottomette al Comune di Novara. Nel 1198 la popolazione si aggrega in nucleo urbano cinto da mura, a cui il Comune di Novara concede la dignità di Borgo. Nel sec. XIII il castrum di Breclema, possedimento dei Conti di Biandrate, subisce la distruzione ed il territorio è aggregato a Romagnano. Il 30 aprile 1524 Pierre Terrail detto Baiardo, "cavaliere senza macchia e senza paura", fu ferito a morte nei pressi di S. Martino di Breclema, nel corso di un fatto d'armi tra l'esercito francese di Francesco I e quello spagnolo di Carlo V. Il secolo XVI vede decadere i Marchesi Romagnano, il cui feudo passa prima ai Dal Pozzo poi ai Borromeo ed ai Ferrero, per essere infine annesso al Ducato di Milano nel 1588 sotto i Conti Serbellloni. L' autonomia comunale riceve ufficialità nel 1600 da Filippo III Duca di Milano. Nel 1787, abolita l' istituzione feudale, Romagnano diventa Comune autonomo. Nella seconda metà dell' 800, il Borgo conosce un primo impulso industriale , che negli anni andrà sostituire la tradizionale economia agricola. Con l'unità d'Italia, all'originario nome di Romagnano viene aggiunta la specificazione Sesia. (fonte: www.comune.romagnano-sesia.no.it)

Feste

Da quasi tre secoli, negli anni dispari, la notte del Venerdì Santo si rievoca la passione di Cristo con suggestivi quadri allegorici. La Sacra Rappresentazione ha origine il 17 aprile 1729, giorno di Pasqua, con l'istituzione della Confraternita del Santissimo Enterro, termine derivante dallo spagnolo "entierro", che significa "sepoltura", in riferimento al Santo Sepolcro. Il novarese e la Valsesia facevano parte, fino a pochi anni prima della fondazione della Confraternita, del Ducato di Milano, il quale rientrava sotto la dominazione spagnola. Fenomeni analoghi, legati a una spiritualità che prevede un forte coinvolgimento emotivo da parte dei fedeli attraverso una visione concreta dei dolori del Cristo, sono infatti riscontrabili anche nel paese iberico. Le processioni del mattino e della sera già dall'Ottocento assumono connotazioni drammatiche, di forte partecipazione. Con alterne vicende, la tradizione si tramanda fino agli anni Settanta quando la grandiosità della manifestazione, perfezionata e arricchita durante gli anni, impone agli organizzatori di stabilire una cadenza biennale negli anni dispari a partire dal 1971. Il rito coinvolge più di trecento figuranti, tra attori e comparse, vestiti nei costumi dell'epoca dei Vangeli.

Informazioni Turistiche

Per la sua posizione geografica la cittadina è stata interessata nei secoli da importanti vicende storiche, politiche, religiose, sociali. Oggi, con il suo antico nucleo urbano medioevale, custodisce monumenti e testimonianze della sua importante storia, tra i quali: l'Abbaziale di S. Silano; il complesso storico Cantina dei Santi (sec. XI) e affreschi del sec. XV; la Chiesa della Madonna del Popolo con dipinti di Tarquinio Grassi; Sant'Anna al Chioso; la Chiesa romanica di S. Martino di Breclema; resti del Ponte Medievale; la Torre del Pretorio edificata nel 1466; la Porta Ossola nel Borghetto. E ancora, Piazza Libertà, caratteristica per la sua cinta di portici, il palazzo comunale con il loggiato seicentesco, l'antonelliana Villa Caccia e vari palazzi e residenze storiche: Palazzo Curioni, Casa Tettoni, Palazzo Serbelloni, Villa Eugenia. Il paese ha inoltre dato i natali a personaggi illustri: nelle arti: Giovanni Battista Crespi - detto il Cerano, Filippo Ragni, Tarquinio Grassi, Bartolomeo Tettoni; nella cultura: Gaspare Donetti, Anselmo Prato, Maria Adriana Prolo, Carlo Dionisotti; nel campo filantropico: Filippo Prato, Giuseppe Curioni, Ottavio Trinchieri. (fonte: www.comune.romagnano-sesia.no.it)

Denominazioni collegati

Ghemme

Ghemme

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: COLLINE NOVARESI
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Romagnano Sesia, Comune di Ghemme

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg ghemme

Colline Novaresi

Colline Novaresi

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: COLLINE NOVARESI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Suno, Comune di Sizzano, Comune di Romagnano Sesia, Comune di Mezzomerico, Comune di Maggiora, Comune di Ghemme, Comune di Fara Novarese, Comune di Briona, Comune di Bogogno, Comune di Boca

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc colline novaresi

Piemonte

Piemonte

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: ALTO MONFERRATO, TERRE DEL GAVI E TERRE DEL MOSCATO, BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI, CANAVESE, COLLINE NOVARESI, LANGHE E ROERO, TORTONESE, PINEROLESE E VAL DI SUSA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Villa del Bosco, Comune di Verduno, Comune di Treiso, Comune di Suno, Comune di Strevi, Comune di Sizzano, Comune di Romagnano Sesia, Comune di Rocchetta Tanaro, Comune di Roasio, Comune di Quaranti, Comune di Ovada, Comune di Novi Ligure, Comune di Nizza Monferrato, Comune di Neviglie, Comune di Monteu Roero, Comune di Montelupo Albese, Comune di Montegrosso d'Asti, Comune di Monleale, Comune di Moncalvo, Comune di Mombaruzzo, Comune di Moasca, Comune di Mezzomerico, Comune di Maggiora, Comune di La Morra, Comune di Isola d'Asti, Comune di Guarene, Comune di Ghemme, Comune di Gavi, Comune di Gattinara, Comune di Fara Novarese, Comune di Dogliani, Comune di Costigliole d'Asti, Comune di Cocconato, Comune di Castelletto d'Orba, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Carema, Comune di Canelli, Comune di Caluso, Comune di Calamandrana, Comune di Brusnengo, Comune di Briona, Comune di Bogogno, Comune di Boca, Comune di Barolo, Comune di Barbaresco, Comune di Asti, Comune di Alice Bel Colle, Comune di Albugnano, Comune di Alba, Comune di Agliano Terme, Comune di Serralunga d'Alba

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc piemont

News

Freisa & Grignolino: vitigni autoctoni DOC
Si terrà venerdì 13 ottobre con inizio alle ore 16.00, presso il teatro municipale di Moncalvo (AT), il Convegno sto ...
continua »
Pomaria, la festa delle eccellenze della Val di Non
Pomaria, la festa dedicata alla raccolta delle mele della Val di Non e alle eccellenze eno-gastronomiche trentine 0-40 km, prosegu ...
continua »
Enoregioni italiane: Apuane, Lunigiana e Lucchesia
Prosegue la nostra panoramica delle 92 enoregioni italiane. Nella Regione Toscana è possibile individuare nove enoregioni ...
continua »