Comune di Prepotto

  • Telefono: 0432 713003
  • Fax: 0432 713246
  • Sitoweb: Prepotto
  • Sede Amministrativa
    Via XXIV Maggio 19 33040 Prepotto (Udine)

Origine del nome

Il toponimo deriva dalla voce slovena "praprot" (= felce, pianta tipica del sottobosco umido). La forma italiana Prepotto non é altro che un adattamento di quella dialettale slovena , quest'ultima deriva da "praprot" per dissimilazione della seconda r. La forma slovena attuale Prapotno sembra sia piú recente di quella originaria (Prapot). Prapotno, infatti, é un aggettivo sostantivato derivato da "prap(r)oten" e sta ad indicare un "terreno ricco di piante di felce". (fonte: www.lintver.it)

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 799
  • Altitudine: 105
  • Superficie: 33.24
  • Santo Patrono: San Giovanni Battista
  • Codice ISTAT: 30085
  • Codice Catastale: H040
  • Prefisso: 432
  • PEC: tributi.prepotto@anutel.it
  • Zona Sismica: 2
  • Zona Climatica: E
  • Gradi Giorno: 2578
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Maria Chiara Forti


Storia

Prepotto è il comune che racchiude a sud le Valli del Natisone e si affaccia ai dolci declivi del Collio, di cui ha in comune un ottima tradizione vitivinicola. Nelle varie frazioni troviamo numerosi esempi ben conservati di architettura rurale in particolare la borgata di Berda ristrutturata dopo il terremoto secondo criteri di piacevole unità stilistico-ambientale. Tuttavia la storia di Prepotto è indissolubilmente legata a quella di Castelmonte. Il complesso che costituisce l'attuale santuario fu in origine una postazione romana, trasformata successivamente in borgo fortificato. Citato per la prima volta in un documento del 1175, il santuario della Beata Vergine del Monte appartenne prima al preposito di S. Stefano a Cividale, poi, dal 1253, al capitolo di S. Maria. Nel XIII secolo la Chiesa di S. Maria in Monte era considerata una delle più importanti del Patriarcato di Aquileia. Devastato da un rovinoso incendio nel 1469 e semidistrutto dal terremoto del 1511, il santuario fu ampliato e abbellito nel Seicento. Da un punto di vista urbanistico, eccezion fatta per gli interventi eseguiti in seguito all'ultima guerra mondiale, la struttura non subì ulteriori grandi modifiche. Il Santuario di Castelmonte ospita alcune pregevoli opere d'arte tra le quali è particolarmente degna di nota la quattrocentesca Madonna con Bambino, statua in pietra dipinta di scuola salisburghese; la statua è inserita nell'altare barocco eseguito nel 1684 da Alessandro Tremignon. Di notevole interesse sono i numerosi ex-voto che costituiscono un'importante testimonianza di religiosità popolare. Tra le chiese minori della zona ricordiamo la Chiesetta di S. Antonio ad Oborza, la Chiesa di S. Bartolomeo Apostolo a Ciubiz, la Chiesetta dei tre Re a Prepotischis e la Chiesa dei Ss. Pietro e Paolo a Centa. (fonte: www.vallinatisone.it)

Feste

Tra gli appuntamenti da non perdere la Festa dello Schioppettino a ottobre, dedicata al vino e ai piatti e prodotti delle Valli del Torre e del Natisone, dagli insaccati ai grandi classici come il frico e la polenta fino ai dolci come la gubana e gli strucchi accompagnati dalla grappa locale.

Informazioni Turistiche

Il Comune è composto da numerosi borghi nati intorno ad antiche fortificazioni o sviluppatisi a margini di casali e fattorie. Meritano una visita il Santuario della Madonna del Monte (1175), il castello di Albana e il borgo medioevale di Castelmonte da cui passa la Via dei Monti Sacri, un itinerario tematico (percorribile in macchina, autobus, mountain bike o a piedi) che collega tra di loro tre santuari dedicati alla Madonna: Monte Santo (Sveta Gora) nel comune di Nova Gorica, Maria Zell (Marijino Celje) nalla parte Slovena e Castelmonte (Stara Gora) nella parte italiana. Il bordo rurale di Centa è costituito da un nucleo compatto di piccole abitazioni, due delle quali risalenti al XIV e XVI sec. Dopo una lunga fase di abbandono, questa valle ha saputo valorizzato la coltura della vite soprattutto nella parte pianeggiante e collinare, arrivando oggi a contare ben 200 aziende che producono tra i migliori vini friulani. Fiore all'occhiello del territorio è la sottozona "Schioppettino di Prepotto” della DOC Friuli Colli Orientali, ricavata dall'omonimo vitigno autoctono, nato proprio nella valle del Judrio. Appartiene alla famiglia delle ribolle - è infatti la ribolla nera o pocalza, in slavo - e deriva forse il suo nome dallo "schioppettare" alla masticazione dell'uva matura, caratterizzata da una buccia tesa e spessa o forse dalla particolarità del mosto che, fermentando, “schioppetta” sul palato.

Denominazioni collegate

delle Venezie

delle Venezie

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: CARSO TRIESTINO, COLLI ORIENTALI FRIULANI, GRAVE DEL FRIULI, PIANURA FRIULANA,
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Valdobbiadene, Comune di Torreano, Comune di San Giovanni al Natisone, Comune di San Giorgio della Richinvelda, Comune di San Floriano del Collio, Comune di Prepotto, Comune di Premariacco, Comune di Nimis, Comune di Manzano, Comune di Latisana, Comune di Gorizia, Comune di Duino Aurisina, Comune di Dolegna del Collio, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di Cormons, Comune di Cividale del Friuli, Comune di Chiopris Viscone, Comune di Casarsa della Delizia, Comune di Capriva del Friuli, Comune di Camino al Tagliamento, Comune di Buttrio, Comune di Besenello, Comune di Bertiolo

Enti Interessati
mostra/nascondi

Delle venezie

Prosecco

Prosecco

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: CARSO TRIESTINO, COLLI ORIENTALI FRIULANI, GRAVE DEL FRIULI, PIANURA FRIULANA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Torreano, Comune di San Giovanni al Natisone, Comune di San Giorgio della Richinvelda, Comune di San Floriano del Collio, Comune di Prepotto, Comune di Premariacco, Comune di Nimis, Comune di Manzano, Comune di Latisana, Comune di Gorizia, Comune di Duino Aurisina, Comune di Dolegna del Collio, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di Cormons, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Casarsa della Delizia, Comune di Capriva del Friuli, Comune di Buttrio, Comune di Bertiolo, Comune di Aquileia, Comune di Trivignano Udinese

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc prosecco

Venezia Giulia

Venezia Giulia

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: CARSO TRIESTINO, COLLI ORIENTALI FRIULANI, GRAVE DEL FRIULI, PIANURA FRIULANA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Trivignano Udinese, Comune di Torreano, Comune di San Giovanni al Natisone, Comune di San Giorgio della Richinvelda, Comune di San Floriano del Collio, Comune di Prepotto, Comune di Premariacco, Comune di Nimis, Comune di Manzano, Comune di Latisana, Comune di Gorizia, Comune di Duino Aurisina, Comune di Dolegna del Collio, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di Cormons, Comune di Cividale del Friuli, Comune di Chiopris Viscone, Comune di Casarsa della Delizia, Comune di Capriva del Friuli, Comune di Camino al Tagliamento, Comune di Buttrio, Comune di Bertiolo, Comune di Aquileia

Enti Interessati
mostra/nascondi

Venezia giulia

Colli Orientali del Friuli Picolit

Colli Orientali del Friuli Picolit

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: COLLI ORIENTALI FRIULANI
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Torreano, Comune di San Giovanni al Natisone, Comune di Prepotto, Comune di Premariacco, Comune di Nimis, Comune di Manzano, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di Cividale del Friuli, Comune di Buttrio

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg colli orientali del friuli picolit

Friuli-Colli Orientali

Friuli-Colli Orientali

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: COLLI ORIENTALI FRIULANI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di San Giovanni al Natisone, Comune di Prepotto, Comune di Premariacco, Comune di Nimis, Comune di Manzano, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di Cividale del Friuli, Comune di Buttrio, Comune di Torreano

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc friuli colli orientali

News

In Georgia le più antiche tracce di vinificazione
Per approcciare in modo efficace la storia della vite occorre riportarsi a 60 milioni di anni fa, nel caldissimo Eocene, che vide ...
continua »
Assemblea Città del Vino del Veneto
Assemblea Regionale Città del Vino del Veneto 24 novembre 2017, Municipio Città di Portogruaro L'Associazione Nazio ...
continua »
La festa dell'olio e del vino novello
E’ da poco diventata maggiorenne la Festa dell’Olio e del Vino novello di Vignanello, nella Tuscia viterbese, e, dopo ...
continua »