Comune di Portogruaro

  • Telefono: 0421 277211
  • Fax: 0421 71217
  • Sitoweb: Portogruaro
  • Sede Amministrativa
    Piazza Repubblica 1 30026 Portogruaro (Venezia)

Origine del nome

L'origine del nome della città non è chiara. Secondo una teoria è ispirato alle gru, uccelli tipici delle paludi e degli acquitrini che anticamente caratterizzavano il territorio: da questa ipotesi deriva lo stemma della città. Secondo un'altra teoria è da ricondurre al termine latino per indicare il guardiano dei campi (Gruarius), mestiere che ben si adatta al carattere agricolo del territorio circostante. Il prefisso Porto deriva dall'antico porto commerciale fluviale, fiorente durante il dominio veneziano ma ormai in disuso.  (fonte: it.wikipedia.org)

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 25245
  • Altitudine: 5
  • Superficie: 102.31
  • Santo Patrono: Sant'Andrea
  • Codice ISTAT: 27029
  • Codice Catastale: G914
  • Prefisso: 421
  • PEC: comune.portogruaro.ve@pecveneto.it
  • Zona Sismica: 3
  • Zona Climatica: E
  • Gradi Giorno: 2649
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Maria Teresa Senatore


Storia

La data di fondazione della città di Portogruaro risale al 10 gennaio 1140: con un atto scritto il vescovo di Concordia, Gervino, concesse a Giovanni Venerio, Arpone, Bertaldo, Berigoio, Enrico Mosca, Giovanni Salimbene e ad altri portolani, dei terreni lungo il fiume Lemene per costruirvi case, magazzini per i prodotti agricoli ed un porto fluviale. La prima attestazione documentaria della zona è però un privilegio risalente al 986, atto con cui l'imperatore Ottone III concedeva appunto al vescovo concordiese il dominio del territorio. Già nel X secolo doveva esistere un castello fortificato, sulla riva destra del fiume, che i vescovi della diocesi di Concordia costruirono come loro dimora, non sentendosi più sufficientemente protetti tra le rovine dell'antica vicina città romana di Concordia. Secondo il Bertolini però la nascita della città potrebbe essere coeva a quella della vicina Concordia, infatti secondo lo storico durante il periodo di maggior sviluppo della vicina colonia romana a Portogruaro sarebbe esistito un piccolo villaggio di capanne; dopo l'arrivo dei barbari però gran parte degli abitanti si trasferirono a Portogruaro. Sono stati ritrovati reperti di epoca romana in tutto il territorio comunale, specialmente nella frazione di Lison e nella zona "San Giacomo" dove è stato ritrovato il cimitero di Concordia. ... . Il senato veneziano approvò il 29 maggio 1420 il Privilegio di Portogruaro e da quel giorno i podestà arrivavano da Venezia. Il primo fu Zaccaria Bembo. Con il governo della Serenissima Portogruaro ottenne una larga autonomia di tipo comunale e, oltre ai traffici dei prodotti delle campagne circostanti, i vantaggi commerciali concessi tra il Quattrocento ed il Cinquecento furono notevoli: monopolio del commercio del ferro diretto a Venezia, vendita del sale, controllo del transito delle merci verso i territori del Friuli e dell'Austria. Gli scambi con Venezia avvenivano su barca, lungo il corso del fiume Lemene e poi nella laguna veneta, invece verso la terraferma si sviluppava la rete stradale. Gli scambi mercantili contribuirono a far diventare Portogruaro il centro più importante dell'area e intorno al 1500 la città conobbe un periodo di grande prosperità. ... . Nel 1815 col Congresso di Vienna si sancì l'appartenenza degli ex territori della Repubblica di Venezia all'Impero Asburgico. La nuova amministrazione austriaca trasformò il Dipartimento di Passariano nella Provincia di Udine, alla quale restituì solo Aquileia. Infatti, all'ex Dipartimento Adriatico, divenuto Provincia di Venezia, rimase il Mandamento di Portogruaro. La motivazione di tale decisione era simile a quella francese. In questo periodo la città di Portogruaro viene citata da Ippolito Nievo nella sua famosa opera Le confessioni di un italiano, in cui descrive i cittadini portogruaresi in modo ironico per la loro voglia di assomigliare ai signori veneziani. Nel 1838 nasce l'Istituto Filarmonico Santa Cecilia, esistente ancora al giorno d'oggi con il nome di Fondazione Musicale Santa Cecilia. Nel 1840 Francesco Luigi Camuffo trasferisce da Chioggia la sede del più antico cantiere navale del mondo, il cantiere navale Camuffo. La dominazione austriaca dura fino al 1866, tranne la breve parentesi del 1848 quando anche in città, sulla scia dei moti rivoluzionari che percorrevano l'Europa negli anni della Restaurazione, si instaura per un breve periodo un regime repubblicano. Nel 1866, a seguito della pace di Vienna, Portogruaro col Veneto entra a far parte del Regno d'Italia, e continuerà a gravitare in ambito veneziano. (fonte: it.wikipedia.org)

Feste

Manifestazione Benefica "Di ruota in Ruota" (fine giugno)

Fiera di Sant'Andrea (novembre)

Mercato dell'antiquariato e modernariato (ogni secondo sabato del mese, escluso agosto)

Festa della Madonna della Pescheria (15 agosto)

Terre dei Dogi in Festa (maggio), esposizioni di artigianato tipico, stands enogastronomici, esibizioni artististiche

Orchestrazioni, festival multiartistico (ottobre)

Notturni di versi, festival della poesia (luglio)

Torneo nazionale di tennis "Città di Portogruaro"(settembre)

Gara ciclistica "12 ore Città di Portogruaro" (settembre)

Festa della Musica (21 giugno)

Mercoledì musicali (tutti i mercoledì di luglio) 

Festival Internazionale di Musica di Portogruaro "Estate Musicale" (dalla seconda metà del mese di agosto alla prima metà di settembre)

Informazioni Turistiche

La città ha una struttura a pettine con le due arterie principali che corrono parallele al corso del fiume. Delle mura rimangono solo tre delle cinque porte che permettevano l'accesso alla città: San Gottardo, Sant'Agnese e San Giovanni. È perfettamente riconoscibile il fossato perimetrale, che ancora oggi circonda il centro storico. Accanto ai palazzi gotici, veneziani e rinascimentali, abbazie, chiese, aree naturali e musei, c’è una parte di Portogruaro sempre da scoprire: una pietra usata come decorazione, finestre murate, porte sul fiume, archi acuti accanto ad archi a tutto sesto, colonne doriche e colonne corinzie, affreschi e iscrizioni, il fascino di una città che si specchia nelle acque del fiume Lemene. Una terra produttrice di vini già apprezzati dai Dogi veneziani e che oggi è attraversata da una Strada dei Vini che vale la pena conoscere e visitare.

Denominazioni collegati

Veneto

Veneto

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Mareno di Piave, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Lonigo, Comune di Lazise, Comune di Illasi, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Dolcè, Comune di Conegliano, Comune di Cona, Comune di Colognola ai Colli, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Barbarano Vicentino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Veneto

Prosecco

Prosecco

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Lonigo, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cona, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc prosecco

Venezia

Venezia

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Cona, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Annone Veneto, Comune di Vittorio Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc venezia

Lison-Pramaggiore

Lison-Pramaggiore

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc lison pramaggiore

Veneto Orientale

Veneto Orientale

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Veneto orientale

delle Venezie

delle Venezie

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Cona, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Baone, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Delle venezie

Lison

Lison

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Annone Veneto, Comune di Portogruaro, Comune di Pramaggiore

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg liso

News

“I patrimoni dell’umanità: L’unicità del Chiaretto”
Il Chiaretto sarà grande protagonista del convegno “I patrimoni dell’umanità: L’unicità del ...
continua »
Dieta Mediterranea & Paesaggio uniti da un filo d’olio extravergine
La Dieta Mediterranea Patrimonio dell’Umanità dal 2010 e simbolo della nostra cultura nel mondo e il Paesaggio olivic ...
continua »
Basta falso Prosecco!
La Ue insorge contro la Moldavia affinché tuteli il Prosecco come prevedono gli accordi internazionali. La questione riguar ...
continua »