Comune di Pontelatone

  • Telefono: 0823876163
  • Fax: 0823876558
  • Sitoweb: Pontelatone
  • Socio dall'anno: 2014
  • Sede Amministrativa
    Via Torre, 1 81040 Pontelatone (Caserta)

Origine del nome

Il toponimo, citato in Catalogus Baronum (1150-1168), deriverebbe dal latino latro, latronis e significa ‘ponte (del) ladrone'.

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 1738
  • Santo Patrono: Maria Santissima dell'Orazione
  • PEC: amministrativo.pontelatone@asmepec.it
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Adriana Esperti


Storia

Nato intorno al X secolo, in seguito alle incursioni saraceniche, che provocarono tra l’altro la distruzione dei villaggi di S. Maria a Pietro, Iovinella e Centura, Pontelatone fu con il suo territorio sobborgo dell’antica Trebula Balineense, città della Repubblica Campana. Sorto, dunque, come centro fortificato, di cui restano tuttora orme visive della cinta muraria e di un poderoso mastio cilindrico, Pontelatone fu feudo posseduto dalla famiglia “ Montefuscolo dal 1189 al 1262, anno in cui fu incoronato da Re Carlo D’Angiò alla città di Capua dopo la vittoria di Tagliacozzo. Sotto Re Carlo II D’Angiò fu feudo della famiglia Rogosia di Dragoni. Dal 1301 passò a Tommaso Marzano, grande ammiraglio del regno, il quale nel 1321, per fronteggiare gli imminenti attacchi degli Aragonesi, riprese e fortificò il Castello, tanto da farlo divenire un vero e proprio baluardo. Nel 1462 fu assediato da Re Ferrante D’Aragona, per aver Marco Della Ratta, signore di Pontelatone, aderito insieme al cugino Marino Marzano alla rivolta dei Baroni. Resistette Pontelatone, grazie soprattutto ai suoi profondi valloni e alle alte rupi, tanto che Re Ferrante dovette abbandonare l’impresa e concentrare le sue truppe a Capua. Sconfitto, successivamente, Marino Marzano, il Re Aragonese affidò Pontelatone a Diomede Carafa. Sotto questo Conte, Pontelatone conobbe i fasti dell’architettura catalana d’influenza gotica o, come sostiene il Rosi, di “pura fattura rinascimentale napoletana”. Fu sede notarile della Baronia di Formicola e centro direzionale, grazie soprattutto per la presenza del Principe che abitava nel suo palazzo di fronte alla torre cilindrica. Divenuto Marchesato nel 1612, Pontelatone mantenne questo fregio fino al 1806, anno in cui, dichiarata decaduta la feudalità da Giuseppe Bonaparte, entrò a far Parte dei Comuni del Regno. (Fonte: www.comune.pontelatone.ce.it)

Feste

Particolarmente sentita in agosto è la Festa patronale di Maria Santissima dell’Orazio, che dura tre giorni con processione religiosa, degustazione di piatti tipici locali e tanta musica dal vivo.

Informazioni Turistiche

Nascosto tra i rilievi di Monte Maggiore, protetto da una costellazione di rilievi collinari e montani, Pontelatone è separato dalla piana del Basso Volturno, dalla dorsale del Monte Raggeto (dominato dal Monastero di Maria SS. di Gerusalemme, costruito sui ruderi di una Chiesa romanica dai Padri Servi di Maria agli inizi del XVI secolo), con i rilievi di Monte Castellone la Colla - (olim avamposto sannitico) Ragazzano e Monte Pozzillo, estese propaggini sud occidentale del Monte Maggiore che costituiscono la cosidetta “catena dei Monti Gallicola”. In direzione nord - occidentale la conca di Pontelatone è chiusa dalla catena del Monte Serrone, ricca di vegetazione boschiva, mentre a settentrione insiste lo sbarramento di Monte Friento, attorno al quale sono distribuiti i borghi di Casalicchio, Savignano e Treglia. Ad Oriente insistono la collinetta di Monte Fallano e Monte Nizzola ( olim avamposto sannitico). Oltre al caratteristico centro storico, sono da ricordare la Torre Angioina (innalzata da Tommaso Marzano durante il regno di Giovanna d'Angiò), le Chiesa di S. Maria del Suffragio ad aula con volta a crociera (XV sec.), S. Maria di Costantinopoli ad aula rettangolare (XVIII sec.) e S. Maria dell'Orazione (ottocentesca), il sito archeologico di Trebula Balliensis nella frazione di Treglia. Da qui si possono facilmente raggiungere anche il Monastero di Gerusalemme sulla vetta del monte Rageto nel territorio di Bellona (costruito sui ruderi di una Chiesa romanica dai Padri Servi di Maria agli inizi del XVI secolo), il Museo Campano di Capua e l'Anfiteatro Romano a Santa Maria Capua Vetere.

Denominazioni collegate

Campania

Campania

Regione di riferimento: Campania
Enoregione: AREA VESUVIANA, CAMPI FLEGREI E ISCHIA, AVERSANO, CILENTO, IRPINIA,COSTIERA AMALFITANA, AREA SORRENTINA E CAPRI, LITORALE DOMIZIO E ALTRO CASERTANO, SANNIO
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Provincia di Benevento, Comune di Vitulano, Comune di Venticano, Comune di Tufo, Comune di Tramonti, Comune di Torrecuso, Comune di Terzigno, Comune di Taurasi, Comune di Solopaca, Comune di Sant'Agata De' Goti, Comune di Ravello, Comune di Pratola Serra, Comune di Pontelatone, Comune di Ponte, Comune di Petruro Irpino, Comune di Paupisi, Comune di Montefredane, Comune di Mondragone, Comune di Maiori, Comune di Lapio, Comune di Guardia Sanframondi, Comune di Furore, Comune di Chianche, Comune di Castelvenere, Comune di Campoli del Monte Taburno, Comune di Benevento, Comune di Avellino

Enti Interessati
mostra/nascondi

Campani

Casavecchia di Pontelatone

Casavecchia di Pontelatone

Regione di riferimento: Campania
Enoregione: AVERSANO
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Pontelatone

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc casavecchia di pontelatone

Terre del Vulturno

Terre del Vulturno

Regione di riferimento: Campania
Enoregione: AVERSANO
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Pontelatone

Enti Interessati
mostra/nascondi

Terre del volturno

News

Casavecchia di Pontelatone Dop in festa
Un grande vitigno autoctono con una storia antichissima per un vino rosso potentissimo, persistente, dal sapore arcaico, ma privo ...
continua »
Al via la II edizione del Casavecchia Wine Festival
Qualche giorno ancora di attesa e, poi, sarà Casavecchia Wine Festival. La rassegna, organizzata dalla Condotta Slow Food V ...
continua »
Torna il Casavecchia Wine Festival
“Il turismo del futuro? Parte dai cittadini residenti, dalla loro qualità della vita; dalla capacità di essere ...
continua »