Comune di Magione

  • Telefono: 075 847701
  • Fax: 075 8477041
  • Sitoweb: Magione
  • Sede Amministrativa
    Piazza Frà Giovanni da Pian di Carpine 16 6063 Magione (Perugia)

Origine del nome

Per quanto concerne l’origine del nome moderno di questo luogo, Magione, appare evidente il suo legame con la struttura ospedaliera gerosolimitana che, nel 1379, è indicata come fortilitium mansionis domus S. Iohannis in villa Plani Carpinis ed è da notare come, a cavallo tra medioevo ed età moderna, si sia alternato al nome Magione quello di S. Giovanni di Pian di Carpine. In merito al nome medievale ritengo sia corretto non tanto guardare a Pian di Carpine che, come già accennato, si impose definitivamente nel secolo XIII ad indicare la zona cosparsa di piccoli nuclei abitati che finirono per far capo a Carpina, ma a quest’ultimo. Infatti, se Pian di Carpine deve ricondursi alla presenza dell’albero di carpine, così non è per Carpina che si lega all’etrusco carpe e carpnti, o al gentilizio, sempre etrusco, Carpnate -ti -pnti. (Giovanni Riganelli)

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 14668
  • Altitudine: 299
  • Superficie: 129.73
  • Ettari Vitati: 220
  • Santo Patrono: San Clemente
  • Codice ISTAT: 54026
  • Codice Catastale: E805
  • Prefisso: 75
  • PEC: comune.magione@postacert.umbria.it
  • Zona Sismica: 2
  • Zona Climatica: D
  • Gradi Giorno: 2094
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Giacomo Chiodini


Storia

Già presente in epoca etrusca, all’indomani dell’avvento del cristianesimo il nucleo abitato di Carpina, più tardi Pian di Carpine – questo era il nome di Magione nel medioevo – faceva parte della circoscrizione plebana di S. Maria di Campiano.
Il nucleo abitato, compreso tra la torre dei Lambardi e il castello dei Cavalieri di Malta, non ha subito grandi trasformazioni nei primi tre secoli dell’età moderna, ma la realizzazione della strada statale tra Perugia e la Toscana, all’inizio degli anni ’90 del secolo XIX, ha innescato tutta una serie di trasformazioni che soprattutto nel secondo dopoguerra, in particolare nell’ultimo trentennio, ne hanno accelerato lo sviluppo in maniera esponenziale. Altre informazioni su: www.magionecultura.it

Feste

Sagra del pesce sfilettato di Sant'Arcangelowww.prolocosantarcangelo.com
Sagra del gambero di San Savino • Specialità il gambero di lago usato per condire la pasta fatta in casa.
Festa del Ghiaccio di San Felicianowww.prolocosanfeliciano.it
Zzurla del Monte del Lago • specialità gli Zzurlini
Festa dell’oca • Antria
Olivagando • Manifestazione dedicata all’olio al vino e ai prodotti tipici
Festa delle Fontanelle • Ascensione
Festa delle noci • La prima festa della Madonna del Soccorso si tenne nel 1742. Era una grande festa religiosa, alla quale accorreva gente in gran numero da tutto il circondario, dall'Umbria e dalla Toscana. Un tempo venivano addirittura allestiti dei confessionali ed un altare anche fuori dalla chiesa. Ben presto alla festa religiosa si aggiunse una fiera, caratterizzata dalla presenza sui banchi degli ambulanti delle noci appena raccolte, di cui si faceva scorta per la stagione invernale. Ancora oggi la festa si tiene a settembre. La parte religiosa è ridotta rispetto ad un tempo, ma ancora sentita dalla popolazione. È ancora possibile acquistare le noci appena raccolte, insomma fare provvista per l'autunno e l'inverno, dai venditori che le tengono esposte su grandi tavoloni. La festa dura anche oggi molti giorni, la sera vi sono stand con piatti tipici locali, feste danzanti, spettacoli popolari.
Palio del Gioco • La competizione, che si tiene in occasione della Settimana Magionese, si ispira ad una vecchia consuetudine campagnola: i contadini, nel corso della battitura, amavano "sfidarsi" in una corsa che li vedeva uniti sotto quel giogo che durante il giorno teneva vicini i buoi nel lavoro dei campi. Partecipano i vari rioni, naturalmente divisi a squadre, che presentano un tema specifico relativamente al quale vestono i propri figuranti. Dopo la sfilata in costume, preceduta spesso da sbandieratori e tamburellisti, il pubblico può assistere alla corsa.
Il mercato settimanale si svolge il giovedì mattina a Magione capoluogo.
Festa patronale, San Clemente 23 novembre.

Informazioni Turistiche

COSA VEDERE
Di particolare suggestione i borghi che si affacciano sul lago Trasimeno: la torre triangolare di San Savino; il borgo di pescatori di San Feliciano, ville e antico frantoio di Monte del Lago; monte la Marzolana a Sant’Arcangelo.

Itinerari: pista ciclabile che costeggia molte parti del lungolago; percorsi di trekking cavallo e bici lungo i percorsi segnalati; passeggiate sul Monte la Marzolana.
Il territorio del Bosco della Marzolana è di 140 ettari, ed è ricoperto da una vegetazione arborea tipica della macchia meditterranea, con arbusti e alberi con prevalenza di Leccio e corbezzolo. La cima del monte è di 586 m.s.l.m.. Attraverso i suoi sentieri, che possono essere percorsi a piedi o in mountain bike, si raggiungono degli splendidi punti di osservazione dove si può ammirare in tutta la sua bellezza il Lago Trasimeno.
Oasi La Valle di San Savino è di tutto il lago il luogo legato, per eccellenza, ai canneti in riva al lago, che nei suoi dintorni sono assai estesi. È in questo tratto di lago, nella località chiamata La Valle, che si trova l'Oasi naturalistica, cui sovrintende la provincia di Perugia. Questa oasi naturalistica, per la ricca e varia presenza della sua tipica vegetazione, costituita soprattutto dalla cannina del lago, è un rifugio prezioso per gli uccelli stanziali del Trasimeno e punto di rifugio per gli uccelli migratori, un vero paradiso per gli uccelli acquatici in genere. INFO: www.oasinaturalisticalavalle.it

Museo della Pesca del Lago Trasimeno, Via Lungolago della Pace e del Lavoro, 20 - San Feliciano - Magione (PG)
Telefono: 075 8479261 - magione@sistemamuseo.it. Orari: gennaio e febbraio apertura su prenotazione; aprile, maggio, giugno e settembre dal giovedì alla domenica 10-12,30 e 15-18; negli altri giorni aperto su prenotazione. Luglio e agosto, dal martedì alla domenica 10,30-13 e 16-19,30; negli altri giorni aperto su prenotazione. Ottobre, novembre, dicembre e marzo, sabato e domenica 10,30-13 e 15-17,30; negli altri giorni aperto su prenotazione.
Aperto tutta la settimana di Pasqua compreso lunedì dell'Angelo, 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno (compresi i giorni di ponte se presenti).
Aperto dall’ultima settimana di luglio fino alla prima domenica di agosto (o in ogni caso durante il periodo di svolgimento) in occasione della “Festa del Giacchio” dalle 21.30 alle 23.30.
Il Comune fa parte dell'Associazione Nazionale Città dell’Olio; Riserva del Trasimeno; vele di Legambiente sulla costa; medaglia di bronzo per i caduti di Montebuono.

INFORMAZIONE TURISTICA: Pro-Magione - Corso Marchesi Raffaele Abate 24 - tel. 075 843859

PERSONAGGIwww.magionecultura.it.
Vittoria Aganoor Pompilj, poetessa apprezzata a livello nazionale pubblicò nel 1901 la sua prima raccolta di poesie "Leggenda Eterna” a cui fece seguito "Nuove Liriche" in cui furono pubblicate le poesie dedicate al Trasimeno: Le ire del lago, Castel di Zocco e Trasimeno. E’ considerata dalla critica la poetessa più conosciuta ed apprezzata dell’800 italiano, non solo a livello nazionale.
Raffaele Marchesi. Nasce a Magione nel 1810 dove visse  Fino al 1859, in compagnia dei suoi libri e dei suoi pensieri, approfondendo gli studi umanistici.  Nel 1857 ricevette il prestigioso incarico di curare le note illustrative dell’Album Monumentale del viaggio di Pio IX nella Provincia di Perugia, a testimonianza di un indiscutibile e riconosciuto talento letterario.
Riccardo Schnabl. Nato a Perugia nel 1872, Riccardo Rossi Scnabl era un musicologo, appassionato di lirica ed amico fraterno di Giacomo Puccini. Come pochi altri legato al mondo del melodramma, ai sui fasti, ai più grandi teatri del mondo, agli autori ed ai cantanti più celebri del primo Novecento, egli fissò la sua dimora per quasi quaranta anni, dal 1890 al 1927, a Monte del Lago.
Bartolomeo Borghi. Nato a Monte del Lago il 5 settembre 1750, l’abate Bartolomeo Borghi è stato uno dei migliori matematici e geografi d’Europa. L’opera che maggiormente lo impegnò in termini di studio e di tempo fu l’Atlante generale pubblicato nel 1819 a Firenze, durante il periodo del suo esilio. Vero e proprio vanto della scienza geografica italiana con un numero complessivo di 156 carte, corredate da informazioni storiche, politiche e naturalistiche
Frà Giovanni da Pian di Carpine. Il francescano Nasce a Pian di Carpine, attuale Magione (PG), intorno al 1190  Il Trasimeno è stata una delle zone del francescanesimo per eccellenza, lo stesso Francesco vi passò e soggiornò, tra storia e leggenda molte sono le sue tracce. Fra' Giovanni fu uno dei primi seguaci del poverello di Assisi e proprio a lui toccò la straordinaria avventura di un viaggio in Oriente. Ancora prima di Marco Polo varcò confini sconosciuti e mai immaginati, nelle vesti di inviato in Mongolia da papa Innocenzo IV. Correva l'anno 1245 e il frate doveva portare una missiva al Gran Khan. Il viaggio durò due anni e fra' Giovanni ne ha annotato minuziosamente tappe ed avvenimenti nella sua Historia Mongalorum. testo di fondamentale importanza per le conoscenze di luoghi, abitudini ed usi di popoli fino ad allora pressoché sconosciuti. Quest’opera costituisce di fatto, e ancora ai nostri giorni, uno dei principali punti di riferimento per la storia del popolo mongolo nel secolo XIII.

Denominazioni collegate

Colli del Trasimeno o Trasimeno

Colli del Trasimeno o Trasimeno

Regione di riferimento: Umbria
Enoregione: COLLI PERUGINI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Magione

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc colli del trasimeno o trasimeno

Umbria

Umbria

Regione di riferimento: Umbria
Enoregione: COLLI PERUGINI, ORVIETANO E COLLI AMERINI , TERRE DEL SAGRANTINO E COLLI MARTANI
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Umbertide, Comune di Torgiano, Comune di Orvieto, Comune di Montefalco, Comune di Magione, Comune di Giano dell'Umbria, Comune di Ficulle, Comune di Città di Castello, Comune di Castel Viscardo, Comune di Castel Ritaldi, Comune di Bevagna

Enti Interessati
mostra/nascondi

Umbria

News

Viaggiatori del vino, istruzioni per l'uso
Si terrà venerdì 27 aprile 2018, dalle 9.30 alle 12.30 c/o il Castello di Grinzane Cavour, un convegno dal titolo &l ...
continua »
69a Edizione  Fiera del vino di Polpenazze
Sul Lago di Garda è partito il conto alla rovescia per la Fiera del vino Valtènesi-Riviera del Garda Classico Doc di ...
continua »
La Doc Maremma Toscana premiata a Vinitaly
Sfida vinta quella della DOC Maremma Toscana che si è presentata a Vinitaly con una delegazione di 40 Aziende socie del Con ...
continua »