Comune di Isola d'Asti

  • Telefono: 0141 958134
  • Fax: 0141 958866
  • Sitoweb: Isola d'Asti
  • Sede Amministrativa
    Piazza G. Merlino 1 14057 Isola d'Asti (Asti)

Origine del nome

L’origine etimologica del nome è da ricercare nella derivazione latina “Insula“, cioè terra emergente dall’acqua, tesi avvalorata da due ipotesi storiografiche ugualmente valide: 1) il territorio era completamente circondato da due bracci del Tanaro, e solo in seguito ad inondazioni la popolazione si trasferì sulla collina di Insula Sancti Petri ovvero la collina di Isola Villa. Denominata in tal modo durante l’impero di Carlo Magno; 2) il territorio assomigliava ad un’isola racchiusa tra il corso del Tanaro e il Tiglione, che nel I sec. d.C. scorreva vicino alla collina di San Pietro. (fonte: www.comune.isoladasti.at.it)

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 2131
  • Altitudine: 136
  • Superficie: 13.50
  • Santo Patrono: Santa Caterina
  • Codice ISTAT: 5059
  • Codice Catastale: E338
  • Prefisso: 141
  • PEC: comune.isoladasti.at@cert.legalmail.it
  • Zona Sismica: 4
  • Zona Climatica: E
  • Gradi Giorno: 2628
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Fabrizio Pace


Storia

A partire dal X sec. si hanno alcuni documenti che attestano il possesso del vescovo di Asti sul paese, passato solo per breve tempo sotto il dominio del marchese del Monferrato per ritornare al vescovo dal 1041 fino al 1198. In quell’anno, il libero e potente Comune di Asti ottenne il possesso ed investì del feudo di Isola i tre fratelli Manfredo, Aicardo ed Aiazzone d’Isola. Con la decadenza politica di Asti, tutto l’astigiano divenne dominio dei Visconti, signori di Milano: Isola venne, infatti, occupata da Galeazzo Visconti nel 1354. Fece parte dei 13 comuni che andarono in dote a Valentina Visconti, sposa del duca d’Orleans. Il paese segui alterne vicende per essere ceduto al marchese del Monferrato, che investì del feudo il suo segretario, Obertino Natta, nel 1409. Sorse così il ramo dei Natta di Isola (non risiedevano ad Isola e lasciavano l’amministrazione ad un castellano) che si estinse dopo circa 150 anni e venne sostituito dal ramo di Alfiano e Cerro Tanaro fino al 1805, anno in cui morì la marchesa Virginia. Il palazzo dei Natta venne acquistato nella metà dell’800 dall’avvocato Iraldi, che divenne sindaco per alcuni anni; attualmente è sede di un albergo, denominato “Castello di Isola“. Dopo la grave epidemia di peste del 1630/31, il paese venne occupato dalle truppe spagnole del generale marchese di Leganes, il 4 giugno 1637, durante la guerra di successione del Monferrato; subì insieme a tutto l’astigiano l’occupazione francese durante la guerra di successione spagnola, nel 1703, e fu teatro dello scontro con gli austriaci nei pressi dell’allora castello di Isola Villa. Il territorio ebbe altre occupazioni militari francesi, spagnole ed austriache nel luglio 1746 a causa della partecipazione dei Savoia , alleati dell’Austria, alla guerra di successione austriaca. L’eco della Rivoluzione francese si fece sentire con l’arrivo delle armate napoleoniche, quando Isola con i paesi limitrofi divenne protagonista di un episodio della controrivoluzione, attuata dai contadini contro l’arruolamento dei giovani isolani per combattere i francesi, nel 1797. Il generale Flavigny occupò così il paese per reprimere gli insorti. Durante il Risorgimento e successivamente all’unità d’Italia entrò a far parte del regno, seguendone tutte le vicende. Lo stemma del Comune, raffigurante una torre quadrata con copertura rossa con una croce alla sommità, sormontata da una corona, posta su un’isola campeggiante su campo blu/azzurro, è stato adottato nel settembre 1929. Il capoluogo venne trasferito dalla “Villa “ al “Piano” il 20 aprile 1934, anno in cui venne costruito il palazzo comunale, inaugurato nel 1935. (fonte: www.comune.isoladasti.at.it)

Feste

Tra le sue manifestazioni più importanti si ricorda Fiori in Fiera, il terzo fine settimana di aprile. Una vera e propria rassegna-mercato che presenta anche le novità prodotte in serra anche in campo ortofrutticolo, con la presenza di centinaia di espositori. L'evento, nato nel 1996, fu ideato per promuovere quelle che allora erano le nascenti attività florovivaistiche e da allora è stato un crescendo. La festa coinvolge tutta la popolazione e soprattutto i bambini della scuola elementare, chiamati ogni anno a disegnare il bozzetto per il manifesto ufficiale della manifestazione. Per l'occasione non manca anche l'aspetto enogastronomico, con visite guidate alle aziende e alle cantine, ma anche arte, mostre, teatro, spettacoli, notte bianca e campagne di sensibilizzazione dei cittadini alla tutela del verde e della qualità del paesaggio.

Informazioni Turistiche

Isola d'Asti è un paese dell'alto Monferrato situato in una eccellente posizione a pochi chilometri da Asti, il cui antico abitato, la Villa, sorge su di un largo crinale che segue la sponda destra del fiume Tanaro. I suoi colli sono ricchi di vigneti mentre in pianura le coltivazioni fiori e ortaggi le conferiscono l'appellativo di Città Fiorita. L'abitato è costituito da sei borgate: Chiappa, Molini, Mongovone, Piano, Repergo e Villa.

Denominazioni collegati

Piemonte

Piemonte

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: ALTO MONFERRATO, TERRE DEL GAVI E TERRE DEL MOSCATO, BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI, CANAVESE, COLLINE NOVARESI, LANGHE E ROERO, PINEROLESE E VAL DI SUSA, TORTONESE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Villa del Bosco, Comune di Verduno, Comune di Treiso, Comune di Suno, Comune di Strevi, Comune di Sizzano, Comune di San Damiano d'Asti, Comune di Romagnano Sesia, Comune di Rocchetta Tanaro, Comune di Rocca Grimalda, Comune di Roasio, Comune di Quaranti, Comune di Ovada, Comune di Novi Ligure, Comune di Nizza Monferrato, Comune di Neviglie, Comune di Neive, Comune di Monteu Roero, Comune di Montelupo Albese, Comune di Montegrosso d'Asti, Comune di Monleale, Comune di Monforte d'Alba, Comune di Moncalvo, Comune di Mombaruzzo, Comune di Moasca, Comune di Mezzomerico, Comune di Maggiora, Comune di Lessona, Comune di La Morra, Comune di Isola d'Asti, Comune di Guarene, Comune di Ghemme, Comune di Gavi, Comune di Gattinara, Comune di Frossasco, Comune di Fara Novarese, Comune di Dogliani, Comune di Diano d'Alba, Comune di Costigliole d'Asti, Comune di Cortiglione, Comune di Cocconato, Comune di Cherasco, Comune di Castellinaldo, Comune di Castelletto d'Orba, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Carema, Comune di Canelli, Comune di Caluso, Comune di Calosso, Comune di Calamandrana, Comune di Brusnengo, Comune di Briona, Comune di Bogogno, Comune di Boca, Comune di Barolo, Comune di Barbaresco, Comune di Asti, Comune di Alice Bel Colle, Comune di Albugnano, Comune di Alba, Comune di Agliè, Comune di Agliano Terme, Comune di Serralunga d'Alba

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc piemont

Freisa d'Asti

Freisa d'Asti

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: ALTO MONFERRATO, TERRE DEL GAVI E TERRE DEL MOSCATO, BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di San Damiano d'Asti, Comune di Rocchetta Tanaro, Comune di Quaranti, Comune di Nizza Monferrato, Comune di Montegrosso d'Asti, Comune di Moncalvo, Comune di Mombaruzzo, Comune di Moasca, Comune di Isola d'Asti, Comune di Costigliole d'Asti, Comune di Cortiglione, Comune di Cocconato, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Canelli, Comune di Calosso, Comune di Calamandrana, Comune di Asti, Comune di Albugnano, Comune di Agliano Terme

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc freisa d asti

Grignolino d'Asti

Grignolino d'Asti

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: ALTO MONFERRATO, TERRE DEL GAVI E TERRE DEL MOSCATO, BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Montegrosso d'Asti, Comune di Moncalvo, Comune di Isola d'Asti, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Asti, Comune di Agliano Terme

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc grignolino d asti

Monferrato

Monferrato

Regione di riferimento: Piemonte
Enoregione: ALTO MONFERRATO, TERRE DEL GAVI E TERRE DEL MOSCATO, BASSO MONFERRATO E COLLINE TORINESI
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Tagliolo Monferrato, Comune di Strevi, Comune di San Damiano d'Asti, Comune di Rocchetta Tanaro, Comune di Quaranti, Comune di Ovada, Comune di Novi Ligure, Comune di Nizza Monferrato, Comune di Montegrosso d'Asti, Comune di Moncalvo, Comune di Mombaruzzo, Comune di Moasca, Comune di Isola d'Asti, Comune di Gavi, Comune di Costigliole d'Asti, Comune di Cortiglione, Comune di Cocconato, Comune di Castelletto d'Orba, Comune di Castagnole delle Lanze, Comune di Canelli, Comune di Calosso, Comune di Calamandrana, Comune di Asti, Comune di Alice Bel Colle

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc monferrato

News

Seminario Permanente sulla Complessità
Sarà inaugurata venerdì 31 marzo la Rassegna “Ricognizioni” organizzata dal presidente dell’Istitu ...
continua »
Palio delle Botti, la prima volta di Refrontolo
Nel 2017 un nuovo Comune entra a far parte del circuito nazionale di gare del Palio delle Botti indetto dall'Associazione Citt&agr ...
continua »
Cresce l’interesse del Regno Unito per il vino italiano
«Seguiamo con attenzione le vicende della Brexit e il suo impatto sul commercio, in particolare del nostro vino. A oggi per& ...
continua »