Comune di Conegliano

  • Telefono: 0438 4131
  • Fax: 0438 410564
  • Sitoweb: Conegliano
  • Sede Amministrativa
    Piazza Cima 8 31015 Conegliano (Treviso)

Origine del nome

Conegliano significa “terra, fondo di Coniglio” (Coniglio è il cognome di una famiglia antica di Conegliano: Coniculus + il suffisso -anum = Cuniculanum).

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 34200
  • Altitudine: 72
  • Superficie: 36.38
  • Ettari Vitati: 680
  • Santo Patrono: San Leonardo di Noblac
  • Codice ISTAT: 26021
  • Codice Catastale: C957
  • Prefisso: 438
  • PEC: pec@comuneconegliano.legalmail.it
  • Zona Sismica: 2
  • Zona Climatica: E
  • Gradi Giorno: 2536
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Fabio Chies


Storia

Conegliano è famosa per aver dato i natali al celebre pittore Giambattista Cima, di cui si può tutt’oggi ammirare nel Duomo una splendida pala raffigurante una Sacra Conversazione. Già popolata in epoca tardo-neolitica (6000 anni fa), Conegliano è storicamente attestata dal 1016, quando si impone come fortezza del vescovo di Belluno Giovanni II. Dal XI al XIV secolo è esposta alle mire espansionistiche di Treviso, di Belluno e di Feltre, di Scaligeri e Carraresi fino a diventare nel 1337 il primo luogo di terraferma che entrò a far parte dei territori della Serenissima Repubblica di Venezia e vi rimase per circa quattro secoli. Tramontata la Repubblica di Venezia e dopo la bufera napoleonica, intorno alla metà dell'800, sotto il Governo austriaco, iniziò un periodo di ripresa demografica ed economica. L’adesione all’unità d’Italia, nel 1866, recò con sé un’ulteriore spinta nella direzione del potenziamento delle attività produttive locali, in particolare l’industria tessile e quella della produzione vitivinicola. E’ del 1876 l’istituzione a Conegliano della scuola enologica, la prima in Italia. Le due guerre mondiali non risparmiarono la città di Conegliano, portando lutti e distruzione. Nel secondo dopoguerra Conegliano conobbe la vera grande ripresa diventando protagonista della crescita economica del Veneto orientale, con la proliferazione degli opifici, lo sviluppo del terziario e la grande crescita demografica  e urbanistica. Altre informazioni.

La leggendaria conflittualità con la rivale Treviso unita all’orgoglio e allo spirito indipendente dei coneglianesi rimandano al famoso episodio della Calle degli Asini dal quale nacque la Dama Castellana. Si narra che nel 1233 i coneglianesi conseguirono un’importante vittoria sui trevigiani che nel 1153 avevano preso, incendiato e saccheggiato la città. Per beffare gli sconfitti, si fecero portare a spalla fino al castello su una ripida calle che si chiama tuttora Calle degli Asini. (Tratto da “Opere” di Adolfo Vital).

Feste

Conegliano DocG Street Wine&Food – 23/24 maggio 2015 – Evento enogastronomico che si inserisce all’interno della Primavera del Prosecco Superiore, con la presenza di numerose cantine dell’area coneglianese e il coinvolgimento di locali pubblici del centro storico cittadino, in cui si possono trovare degustazioni guidate, concerti, visite guidate alla città.Calici di Stelle (31 luglio - 5 agosto).
Il mercato settimanale si svolge il venerdì. Mercato dell’Agricoltore – mercoledì e sabato mattina. Patrono: San Leonardo, 6 novembre.

Informazioni Turistiche

COSA VEDERE
Castello di Conegliano (X sec.) • Costituisce il vertice del sistema di fortificazione sviluppato fra il  XIV e il XVI secolo. Si conservano l’antica rocca, le torri della Campana o della Guardia (che ospita il Museo Civico) e Saracena e la Chiesetta di Sant’Orsola sul piazzale antistante. Punto di interesse panoramico.
Duomo (XIV sec.) • La facciata del Duomo è stata affrescata alla fine del sec. XVI dal pittore Ludovico Toeput, detto il Pozzoserrato. All’interno è possibile ammirare l’unica opera del Cima conservata nella sua città natale, La Pala dei Battuti, Sacra Conversazione, datata 1493, posta dietro l’altare maggiore.
Sala dei Battuti (XIV-XV sec.) e Sala del Capitolo • Soprastante il porticato del Duomo, la grande Sala dei Battuti a geometria rettangolare, nata come sede delle adunanze della Confraternita dei Battuti, presenta un bellissimo soffitto in legno ed è ornata da trifore incastonate tra affreschi di Francesco da Milano e Ludovico Toeput, detto il Pozzoserrato (X VI sec.)
Ex Convento di San Francesco (XV sec.) • Vasto complesso di edifici fatto costruire dai Francescani tra il 1371 e il 1411. Del complesso conventuale rimane oggi il chiostro maggiore che rivela il fascino rinascimentale.
Casa del pittore Giambattista Cima • Arredata con mobili d’epoca, ospita una sezione archeologica con reperti a partire dall’età del bronzo.
Contrada Grande (Via XX Settembre) • La Contrada Grande era anticamente circondata dalle mura cittadine e vi si poteva accedere attraverso tre porte: Porta del Rujo ad ovest, Porta del Monticano ad est e Porta S. Polo a sud. Da Porta del Monticano, procedendo lungo via XX Settembre, si notano alcuni palazzotti rinascimentali con decorazioni in pietra scolpita  o affrescati. Tra i più belli si segnalano l’antico Monte di Pietà, Palazzo Montalban Nuovo, Palazzo Sarcinelli, Casa Longeva, Palazzo Montalban Vecchio, Casa Colussi. Giunti in Piazza Cima, si possono scorgere il Palazzo del Municipio, Teatro Accademia, Palazzo Da Collo. Di fronte a Piazza Cima si apre la più raccolta Piazzetta 18 luglio 1866, su cui si affaccia Casa Dalla Balla ora Piutti, Casa Biffis, per proseguire poi lungo via XX Settembre con il Duomo e la Sala dei Battuti.
Tratto da: Conegliano Storia che vive.

ITINERARI NATURALISTICI
Passeggiata a Collalbrigo, tra le colline del Prosecco: a pochi passi dalla città, ci si trova immersi in un paesaggio che ci regala panorami suggestivi, punteggiati di vigneti e borghi rurali. Passando tra i vigneti della Scuola Enologica si raggiunge via Giunti. Da qui si prosegue prima lungo via Guizza e poi lungo via del Marsiglion fino a salire al borgo di Collalbrigo, dove si segnala villa  Montalban Ghetti.
Si rientra quindi alla Scuola Enologica imboccando a sinistra via Costabella, lungo la quale si intravede la sagoma merlata di torre-villa Calzavara.
Particolarmente suggestivo è anche il laghetto di Pradella (loc. Ogliano), facilmente raggiungibile in bici o a cavallo.

MUSEI - Museo Civico del Castello; Galleria d’Arte di Palazzo Sarcinelli, Museo degli Alpini, Museo del Caffè Dersut.

Di grande importanza per la tradizione vitivinicola di Conegliano è la Scuola Enologica “Cerletti” con annessa la cantina: Via XXVIII Aprile, 20.

Il Comune fa parte dell'Associazione Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano-Valdobbiadene; della Strada dei Vini del Piave; delle Città murate del Veneto; Città del Libro. Territorio tutelato dall'Unesco “Patrimonio dell’umanità” delle colline del Prosecco DOCG.

AREA ATTREZZATA CAMPER: Area Sosta Camper Campeggio Club Conegliano, Via San Giovanni Bosco. L’area di sosta è recintata, illuminata completa di servizi igienici, doccia, camper service, carico acqua potabile ed allaccio energia elettrica.

INFORMAZIONE TURISTICA: Ufficio IAT, Via XX Settembre, 132, tel. 0438 21230; orari di apertura: martedì e mercoledì dalle 9.00 alle 13.00; giovedì, venerdì, sabato e domenica: dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00. iatconegliano@provincia.treviso.it.

PERSONAGGI
Giambattista Cima (1459/1460-1517/1518), celebre pittore, di cui si può tutt’oggi ammirare nel Duomo una splendida pala raffigurante una “Sacra Conversazione. E’ esponente di quel magico periodo dell’arte pittorica italiana del Rinascimento. L’arte di Giambattista Cima si è espressa prevalentemente nella realizzazione di opere a soggetto religioso, nelle quali egli occupò una posizione di primo piano nel panorama artistico della Venezia del tempo. Per committenza ecclesiastica egli eseguì grandi pale d’altare e polittici, mentre per privati realizzò una ricca produzione di dipinti di piccole dimensioni, sempre di soggetto sacro e devozionale.
G.B. Cerletti (1846-1906). Ingegnere ed enologo. Nel 1874 assunse la direzione degli “Annali di Viticoltura e di Enologia”  ai quali fece succedere nel 1877 la “Rivista di Viticoltura e di Enologia di Conegliano” Nel 1876 fondò la Scuola di Viticoltura e di Enologia di Conegliano, la prima in Italia.
Antonio Carpenè (1838-1902) Chimico ed enologo illustre. E’ stato fondatore assieme a Francesco Gera delle Scuole Tecniche e con Malvolti della famosa casa vinicola Carpenè-Malvolti.
Luigi Manzoni (1888-1968). Agronomo italiano, docente e ricercatore presso l’università di Pisa. Fu insegnante alla scuola di Viticoltura e di Enologia di Conegliano. Di lui si parla in relazione agli “Incroci Manzoni” che hanno contribuito al miglioramento e all’arricchimento della produzione viticolo-enologica.

PUBBLICAZIONI
Conegliano. Perla del Veneto – Biblos, Regione Veneto, 2009, p.77, € 7,50.

DIDASCALIE FOTO Foto di Francesco Galifi (Archivio Comune Conegliano)
foto 1. Castello di Conegliano e Villa Gera
foto 2. Castello di Conegliano e Villa Gera e mura
foto 3. Conegliano: Colle di Giano, vista sui tre campanili: SanRocco, Duomo, Sant'Orsola
foto 4. Conegliano: centro storico, via XX Settembre
foto 5. Conegliano: centro storico, Porta Dante
foto 6. Conegliano: centro storico, via XX Settembre vista dall'alto
foto 7. Conegliano: facciata del Duomo, notturno
foto 8. Conegliano: fontana dei Cavalli
foto 9. Conegliano: il Castello in primavera
foto 10. Conegliano: Loggia del Municipio in Piazza Cima, notturno
foto 11. Conegliano: Sant'Orsola, Piazzale del Castello
foto 12. Conegliano: il Castello
foto 13. Conegliano: Località Collabrigo, vigneto
foto 14. Conegliano: località Ogliano, panoramica con vigneti
foto 15. Conegliano: località Valbona, panoramica con vigneto
foto 16. Conegliano: località Valbona, panoramica
foto 17. Conegliano: località Valbona, panoramica
foto 18. Conegliano: mura carraresi, centro storico
foto 19. Conegliano: località Ogliano, panoramica con vigneti
foto 20. Conegliano: panorama della collina
foto 21. Conegliano: panorama
foto 22. Conegliano: panorama notturno
foto 23. Conegliano: panoramica sui vigneti da Via Mangesa

Denominazioni collegati

Vigneti della Serenissima o Serenissima

Vigneti della Serenissima o Serenissima

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Mareno di Piave, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Lonigo, Comune di Lazise, Comune di Illasi, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Dolcè, Comune di Conegliano, Comune di Colognola ai Colli, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc vigneti della serenissima o serenissima

Veneto

Veneto

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Mareno di Piave, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Lonigo, Comune di Lazise, Comune di Illasi, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Dolcè, Comune di Conegliano, Comune di Cona, Comune di Colognola ai Colli, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Barbarano Vicentino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Veneto

Prosecco

Prosecco

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Lonigo, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cona, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc prosecco

Piave Malanotte o Malanotte del Piave

Piave Malanotte o Malanotte del Piave

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Vazzola, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di Ponte di Piave, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Conegliano, Comune di Vittorio Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg piave malanotte o malanotte del piave

Colli Trevigiani

Colli Trevigiani

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Asolo

Enti Interessati
mostra/nascondi

Colli trevigiani

Conegliano Valdobbiadene -Prosecco

Conegliano Valdobbiadene -Prosecco

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Vidor, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Miane, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Vittorio Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg conegliano valdobbiadene prosecco

Marca Trevigiana

Marca Trevigiana

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Asolo

Enti Interessati
mostra/nascondi

Marca trevigiana

Piave

Piave

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vazzola, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di Ponte di Piave, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Mareno di Piave, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Conegliano

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc piave

News

XX edizione di Vino in Villa
Nell’anno del suo 130esimo anniversario dalla fondazione, Mionetto riconferma la presenza a Vino in Villa, la più imp ...
continua »
Message in a Bottle: vino e solidarietà
Da sabato 20 a domenica 28 maggio sarà possibile vedere esposte, nella Sala Dei Battuti del Duomo di Conegliano le opere re ...
continua »
Mini Expo Conegliano
Venerdì 5, sabato 6 e domenica 7 maggio 2017, presso la Scuola Enologica G.B. Cerletti in via XXVIII aprile n. 20 di Conegl ...
continua »