Comune di Cison di Valmarino

  • Telefono: 0438.977601
  • Sitoweb: Cison di Valmarino
  • Socio dall'anno: 2016
  • Sede Amministrativa
    Piazza Roma 1 31030 Cison di Valmarino (Treviso)

Origine del nome

L'origine probabile del nome - ma non certa - è data dal latino caseum, "tagliato", vale a dire bonificato, disboscato, in riferimento alla situazione del territorio, probabilmente dopo le bonifiche effettuate dai monaci cistercensi.

Il Territorio

  • Num. Abitanti: 2647
  • Altitudine: 261
  • Superficie: 28,81 km²
  • Ettari Vitati: 144,74
  • Santo Patrono: San Giovanni Battista - 24 giugno
  • Codice ISTAT: 026018
  • Codice Catastale: C735
  • Prefisso: 0438
  • PEC: info@pec.comune.cisondivalmarino.tv.it
  • Zona Sismica: 2
  • Zona Climatica: E
  • Gradi Giorno: 2.808
  • Densita: 91,87 ab./km²
  • Dati forniti da Tuttitalia.it

Amministratore

Nome
Cristina Pin


Storia

Le origini di Cison si perdono nella notte dei tempi; il territorio fu abitato probabilmente fin dal Paleolitico medio, ritrovamenti testimoniano la presenza dell'uomo già prima di 40.000 anni fa e altri reperti testimoniano attività umana nell'età del Bronzo e in epoca Romana. Secondo una vecchia tradizione, il villaggio sorgeva molto più a monte, protetto dalla rocca allora esistente del Castelaz. Con la dominazione Longobarda la Valmareno venne assoggettata al ducato di Ceneda, vescovado autonomo del VI secolo; in seguito feudo dell'Imperatore Ottone I, fu concesso come beneficio al Vescovo di Ceneda, il quale a sua volta infeudò i conti Da Camino. Dal 1388 il feudo della Valmareno passo sotto il dominio della Serenissima, la quale nominò per questi territori un podestà che aveva la propria sede a Cison. In seguito nel 1436 la contea fu ceduta come ricompensa per meriti militari ai due condottieri al servizio di Venezia: Erasmo da Nami detto il Gattamelata, e Brandolino IV da Bagnacavallo. Il dominio della Valmareno rimarrà in mano alla famiglia Brandolini fino al 1797. La riorganizzazione amministrativa conseguente alla dominazione napoleonica e austriaca vide Valmareno spartita tra i distretti di Ceneda, Serravalle e Valdobbiadene, mentre con l'annessione al Regno d'Italia, Cison divenne capoluogo comunale. Durante la prima guerra mondiale il territorio fu invaso dalle truppe austriache e il castello fu depredato e spogliato di mote opere d'arte. Durante il secondo conflitto mondiale esso fu invece adibito ad ospedale. Anche il Comune di Cison fra le due guerre soffrì la crisi economica e vide molti suoi abitanti emigrare, fenomeno che cessò negli anni Sessanta quando quando il fiorente sviluppo della piccola industria offrì nuovi posti di lavoro.

Feste

Assaporando Cison, rassegna enogastronomica.
Artigianato Vivo, a ferragosto manifestazione sugli antichi mestieri e le abilità artigianali.
Stelle di Natale, mercatino di prodotti tipici legato alle festività natalizie.
Secolare Fiera franca di San Simone e Giuda, nella frazione di Tovena, tra e più antiche della provincia di Treviso.
Mura a Natale, esposizione all'aperto di presepi nella frazione Mura.

Informazioni Turistiche

Cison di Valmarino è permeato in ogni angolo da secoli di storia. Passeggiare tra e sue vie è una tappa obbligata non solo per chi ama la tranquillità, la natura e gli scorci suggestivi, ma anche per gli appassionati di storie d'armi e d'onore. Di certo il particolare cittadino più conosciuto è il castello Brandolini Colomban, che si erge imponente sullo sperone del Col de Moi, a poche centinaia di metri dal centro cittadino. In passato fulcro del potere cittadino e punto di riferimento dell'intera area pedemontana, residenza dei Conti di Valmareno e del Podestà. Sede di uffici amministrativi e giudiziari, l'intero complesso è stato recentemente ristrutturato e adibito a struttura ricettiva e congressuale di alto livello. Piazza Roma, già Piazza della Cattedrale, è il salotto buono di Cison di Valmarino: vi si affacciano antichi palazzi che hanno fatto la storia di questo borgo: la chiesa arcipretale di Santa Mara Assunta, il Municipio (villa veneta), il teatro La loggia, un tempo sede del tribunale di contea, che oggi ospita ai piani superiori l'imperdibile chicca del Museo della Radio d'Epoca. Qualche centinaio di metri più a nord rispetto al centro cittadino, si incontrano le Cantine Brandolini, sapientemente restaurate, la vecchia latteria e i resti dei mulini ad acqua di un tempo, adagiati lungo il corso del Ruio. Da visitare anche il Tempio della Madonna delle Grazie, la Parrocchiale di Tovena con il suo prezioso organo del Callido, e il vicino Museo di Arte Sacra. Tra e bellezze naturalistiche vanno citati il Parco del Ruio, il Rifugio del Loff sovrastante il Bosco delle Penne Mozze con e steli di Simon Benetton, la Rosada con gli antichi lavatoi, la Grotta del Ciclamino. Da segnalare anche i percorsi nordic walking gli itinerari ciclabili e a cavallo, i sentieri segnalati con le varie difficoltà di percorrenza, l'antica Via Maestra e la Via dell'Acqua. Interessante anche a Strada dei Cento Giorni che dal fondo valle conduce in poco tempo al Passo San Boldo (oltre 700 m.s.l.m.) prospicente la Valbeluna. Una citazione erita l'amena frazione di Rolle (Borgo FAI candidato a patrimonio UNESCO), una località che il famoso poeta Andrea Zanzotto, grande appassionato del luogo, definì a ragione una “cartolina mandata dagli dei”. Il clima mite e la posizione strategica particolarmente riparata all'interno di un assolato anfiteatro formato dalle colline circostanti, fanno di Cison di Valmarino una apprezzata meta turistica in tutto il periodo dell'anno. IN CUCINA. Lo spiedo è sicuramente la specialità di Cison di Valmarino e dell'area pedemontana della provincia di Treviso. La cucina allo spiedo è forse uno dei metodi di cottura più antichi. Le carni devono essere servite ben calde e croccanti, e accompagnate da contorni di erbe cotte, fagioli, radicchio di campo, patate. Altro piatto tradizionale è la trippa alla tovenese, preparata secondo una antica ricetta, tipica de periodo invernale.

Denominazioni collegate

Veneto

Veneto

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Mareno di Piave, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Lonigo, Comune di Lazise, Comune di Illasi, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Dolcè, Comune di Conegliano, Comune di Cona, Comune di Colognola ai Colli, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Barbarano Vicentino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Veneto

Vigneti della Serenissima o Serenissima

Vigneti della Serenissima o Serenissima

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Mareno di Piave, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Lonigo, Comune di Lazise, Comune di Illasi, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Dolcè, Comune di Conegliano, Comune di Colognola ai Colli, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Brentino Belluno, Comune di Breganze, Comune di Bardolino, Comune di Baone, Comune di Asolo, Comune di Arquà Petrarca

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc vigneti della serenissima o serenissima

Venezia

Venezia

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Cona, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Annone Veneto, Comune di Vittorio Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc venezia

Colli Trevigiani

Colli Trevigiani

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Asolo

Enti Interessati
mostra/nascondi

Colli trevigiani

Conegliano Valdobbiadene -Prosecco

Conegliano Valdobbiadene -Prosecco

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Vidor, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Miane, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Vittorio Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg conegliano valdobbiadene prosecco

Prosecco

Prosecco

Regione di riferimento: Friuli Venezia Giulia
Enoregione: CARSO TRIESTINO, COLLI ORIENTALI FRIULANI, GRAVE DEL FRIULI, PIANURA FRIULANA
Tipo denominazione : DOC
Enti Collegati
Comune di Torreano, Comune di San Giovanni al Natisone, Comune di San Giorgio della Richinvelda, Comune di San Floriano del Collio, Comune di Prepotto, Comune di Premariacco, Comune di Nimis, Comune di Manzano, Comune di Latisana, Comune di Gorizia, Comune di Duino Aurisina, Comune di Dolegna del Collio, Comune di Corno di Rosazzo, Comune di Cormons, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Casarsa della Delizia, Comune di Capriva del Friuli, Comune di Buttrio, Comune di Bertiolo, Comune di Aquileia, Comune di Trivignano Udinese

Enti Interessati
mostra/nascondi

Doc prosecco

delle Venezie

delle Venezie

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: COLLINE CENTRALI, CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, GARDA VENETO, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA OCCIDENTALE, PIANURA ORIENTALE, TERRE DEL SOAVE, VALPOLICELLA
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vo', Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di San Pietro in Cariano, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Rovolon, Comune di Roncà, Comune di Refrontolo, Comune di Pramaggiore, Comune di Portogruaro, Comune di Monteforte d'Alpone, Comune di Mezzane di Sotto, Comune di Marano di Valpolicella, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Cona, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Cinto Euganeo, Comune di Baone, Comune di Arquà Petrarca, Comune di Annone Veneto

Enti Interessati
mostra/nascondi

Delle venezie

Marca Trevigiana

Marca Trevigiana

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE, PEDEMONTANA CENTRALE, PIANURA ORIENTALE
Tipo denominazione : IGT
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Vazzola, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Polo di Piave, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Ponte di Piave, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Ormelle, Comune di Montebelluna, Comune di Miane, Comune di Mareno di Piave, Comune di Gorgo al Monticano, Comune di Godega di Sant'Urbano, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino, Comune di Asolo

Enti Interessati
mostra/nascondi

Marca trevigiana

Colli di Conegliano

Colli di Conegliano

Regione di riferimento: Veneto
Enoregione: CONEGLIANO E VALDOBBIADENE
Tipo denominazione : DOCG
Enti Collegati
Comune di Vittorio Veneto, Comune di Vidor, Comune di Valdobbiadene, Comune di Susegana, Comune di San Pietro di Feletto, Comune di Refrontolo, Comune di Pieve di Soligo, Comune di Miane, Comune di Farra di Soligo, Comune di Conegliano, Comune di Cison di Valmarino

Enti Interessati
mostra/nascondi

Docg colli di conegliano

News

Città del Vino a X Giornata di Studi INU
L’Associazione nazionale delle Città del Vino parteciperà con un proprio contributo alla la X Giornata di Stud ...
continua »
Incontro ISO su gestione ambientale di prodotto
Serenissima Ristorazione, Gruppo guidato da Mario Putin, è partner dell’evento internazionale che per tre giorni vedr ...
continua »
Trentodoc al Merano Wine Festival 2018
Trentodoc partecipa a Merano Wine Festival, la raffinata manifestazione dedicata al vino e al cibo - giunta alla sua ventiseiesima ...
continua »