Tra Borghi e Cantine, continua

Tra Borghi e Cantine, continua


ziende del vino e ristoranti del territorio nella nuova iniziativa proposta

da Vetrina Toscana e Confcommercio Siena

Tra Borghi e Cantine, continua

Già al lavoro per la prossima edizione del cartellone che ha riscontrato apprezzamenti e buona partecipazione. A inizio febbraio 2020 con Wine e Siena al ristoratore che avrà saputo presentare i piatti della tradizione senese e toscana in maniera più creativa sarà assegnato il premio Incarnato.

  

Tra Borghi e Cantine si è chiuso venerdì 15 novembre con l’appuntamento a Castellina in Chianti. E ora già si inizia a lavorare alla prossima edizione, tra febbraio e marzo. Insomma, continua l’esperienza di far incontrare aziende del vino, chef e ristoranti del territorio nei borghi della provincia di Siena. La seconda fase si sposterà direttamente in cantina per aprire le porte ai ristoratori e dunque ai visitatori che vorranno degustare qui piatti e vino.

Intanto il primo cartellone di “Tra Borghi e Cantine” ha registrato una buona partecipazione di pubblico e apprezzamenti. Sono stati cinque gli appuntamenti, in cinque borghi diversi, cinque ristoranti e cinque aziende del vino diverse, spaziando da Castellina a Montalcino, da San Gimignano a Bettolle fino a Rapolano. Quindi, enologicamente, siamo passati dal Chianti Classico alla Vernaccia, dal Nobile al Brunello. Hanno partecipato circa 150 persone per svolgere le degustazioni nelle diverse location di tutta la provincia di Siena. Teatri privilegiati sono stati i ristoranti nei borghi della provincia di Siena, tutti aderenti a Vetrina Toscana. Qui i piatti della tradizione toscana sono stati abbinati ad una attenta selezione di vini presentati e raccontati da sommelier Fisar e Ais del territorio.

 

Concluso “Tra Borghi e Cantine” ci sarà l’assegnazione del premio Incarnato, arrivato alla sua seconda edizione, in contemporanea con la quinta edizione di Wine and Siena a inizio febbraio 2020. Il premio sarà attribuito al ristoratore che avrà saputo presentare i piatti della tradizione senese e toscana in maniera creativa dando valore e risalto a cibo e vini.

 

Il nuovo format “Tra Borghi e Cantine” nasce per valorizzare la rete della ristorazione locale, delle produzioni vitivinicole locali e del territorio su cui è impegnata Confcommercio Siena. Fa parte del programma di Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti del territorio. Hanno partecipato il Ristorante Betulia di Sinalunga con i vini della Vecchia Cantina di Montepulciano, l’Osteria il Granaio a Rapolano Terme con i vini della Fattoria del Colle e del Casato Prime Donne, il ristorante La Stella a San Gimignano con i vini dell’ Azienda Agricola Il Lebbio. Ed ancora, il Ristorante il Giardino con i vini di Villa Poggio Salvi. Infine, il 15 novembre, Castellina in Chianti, Antica Trattoria la Torre con i vini dell’ Azienda Agricola Pomona.