Dentro l'Azienda

Dentro l'Azienda


Dentro l’azienda

A cura di Clara Mollica, da un’intervista di Davide Canale e Luca Marasso, studenti dell’IIS Umberto I di Alba.

Da sempre a conduzione familiare, l’Azienda piemontese Cadia (nella foto) vanta una produzione trentennale di uve nei territori di Roddi d’Alba. Mentre in un primo momento esse venivano vendute ad altre aziende che le trasformavano in vino, da ventidue anni l’azienda Cadia stessa si occupa della vinificazione e della produzione di oltre 55.000 bottiglie di vini sia bianchi che rossi.

Il mercato a cui si rivolge questa attività ha ormai un carattere internazionale: la partecipazione a fiere ed eventi le ha consentito, nel corso degli anni, di lasciare una dimensione limitata alla sola vendita al dettaglio a favore dell’affermarsi in un contesto ampio e variegato non solo nel nostro Paese, ma anche nel mercato estero, particolarmente interessato alle piccole aziende a conduzione familiare per l’esportazione destinata a ristoranti, enoteche e altre attività del settore fuori dal territorio nazionale.

Tra le tipologie di vino prodotte dall’Azienda Cadia spiccano senz’altro il Barolo, vino rosso a Denominazione di Origine Controllata e Garantita noto in tutto il mondo e il Verduno Pelaver¬ga, un vino a Denominazione di Origine Controllata proprio di queste zone che ultimamente riscuote molto successo. In vista di dare il via ad una produzione biologica che le permetta di assicurarsi una fetta di mercato più ampia, l’azienda già oggi manifesta il suo interesse nella preservazione del terri-torio e delle uve attraverso il minimo utilizzo di sostanze chimiche nelle vigne, favorendo così un processo mirato al mantenimento di un equilibrio naturale proprio del territorio. Questa attenzione e cura nella coltivazione e lavorazione delle uve rispecchia senza dubbio quelle che sono le abitudini dei consumatori odierni, sempre più attenti e consapevoli della qualità dei vini presenti nelle loro tavole, che vengono ricercati oggi più che mai.