I bambini alla ricerca dello Gnomo delle Vigne

I bambini alla ricerca dello Gnomo delle Vigne


I bambini alla ricerca dello Gnomo delle Vigne. Nasce il wine tourism for kids

Uno Gnomo si aggira per le vigne, si nasconde tra le botti e ogni tanto fa capolino nei borghi del vino. È il personaggio fantasy che racconta ai bambini la storia del vino, la sua cultura, il valore delle tradizioni dei territori rurali del Bel Paese. E aiuta mamma e papà a tenere buoni i loro bambini mentre sorseggiano un calice di vino durante le loro visite enoturistiche. Perché ai bambini, si sa, piace giocare e si annoiano facilmente non essendo interessati più di tanto a conoscere le caratteristiche organolettiche di un vino come invece accade ai loro genitori durante una visita in cantina. Ecco che allora lo Gnomo appare e prende per mano i piccoli enoturisti in erba e li fa giocare, racconta loro una storia che possono animare, ad esempio, con gli occhialini 3D che consentono di vedere un fumetto in forma tridimensionale e far volare la loro fantasia.

Lo Gnomo delle Vigne è il personaggio di fantasia disegnato da Sandro Dossi, celebre disegnatore Disney, e animato dal regista in 3d Franco Gengotti (già autore di storie per il Corriere dei Piccoli e ideatore di giochi per bambini) ideato nell’ambito del progetto “Giovani Talenti” che l’Associazione Città del Vino ha promosso per intrattenere i bambini e raccontargli la cultura del vino mentre mamma e papà fanno visite e degustazioni, promuovendo l’idea di una nuova rete di aziende vitivinicole che offrono specifici servizi di accoglienza per le famiglie.
 

L'iniziativa a cura dell'Associazione Nazionale Città del Vino fa parte di un percorso di formazione nelle scuole medie superiori avviato nel 2017 per sviluppare prodotti culturali e coltivare giovani talenti con competenze artistiche e creative da applicare in attività promozionali del paesaggio vitivinicolo: fotografia, video, story telling e graphic novel le discipline cardine del programma “Il paesaggio del vino: nuove forme di conoscenza del territorio”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio nell’ambito del bando del Dipartimento della Gioventù “Giovani Talenti”.

In particolare nell’ambito del graphic novel, il prodotto realizzato, un fumetto in 3d, ha destato l’interesse della stampa (premio “Meridiano del vino” 2018 consegnato al Vinitaly) e di altri soggetti, spingendo Città del Vino a un’ulteriore riflessione: elaborare un prodotto per le famiglie con bambini che si avvicinano al turismo del vino. È nato cosi “Lo Gnomo delle Vigne”.
Il progetto punta a selezionare cantine “kids friendly” in Italia e anche in Europa (con il supporto della rete Iter Vitis, Les Chemins de la Vigne), cantine in cui l’accoglienza è aperta alle famiglie con bambini per dare ai più piccoli l’opportunità di essere impegnati in attività ludico-didattiche sulla cultura del vino, questo mentre i genitori visitano l’azienda e degustano i vini.

 

La prima puntata de “Lo Gnomo delle Vigne” è disponibile da fine estate in italiano e inglese: sotto forma di un fascicolo 3d con fumetto giochi e occhialini per la visione. Il programma non si esaurirà con il fumetto e il merchandising collegato (magliette, cappellini, pupazzi, etc.) ma con una mappatura delle cantine da diffondere via web e una calendarizzazione di eventi riservati a famiglie con bambini che sono in giro enoturistico per l’Italia.

Lo scopo della campagna è di ampliare il pubblico del turismo del vino e svolgere un’attività educativa nei confronti dei bambini sull’importanza del vino come prodotto culturale ricco di valenze: la tutela del paesaggio, l’importanza della viticoltura, tradizioni e mestieri nuovi e antichi.

Gt terredelvino 10 2018