Diamo il benvenuto a Centola

Diamo il benvenuto a Centola


L'Associazione dà il benvenuto a una nuova Città del Vino, il Comune di Centola, nella Provincia di Salerno (Campania).

La leggenda vuole che Centola sia stata fondata intorno al XVI secolo da una cosiddetta “centuria” di profughi provenienti dall'antica città di Molpa: da questa “centuria” sarebbe poi derivato il nome al paese. Ma si ritiene molto più probabile una discendenza del toponimo da un'unità di misura agraria, anche perché il paese risulta più antico di quanto vorrebbe la leggenda.

In un paesaggio unico al mondo, dove la storia incontra la natura, Centola offre al visitatore costoni rocciosi, spiagge incontaminate e calette sabbiose, grotte marine dai suggestivi nomi (come la Grotta delle Ossa, dove è stato rinvenuto il reperto archeologico più antico), escursioni naturalistiche e affascinanti percorsi tra rupi scoscese, archi naturali, torri saracene e antichi fortini usurati dal tempo.

Il paese, che fa parte delle Città del Bio, è stato premiato con la Bandiera Blu 2018 per Marinella e Palinuro, rinomate località balneari del Parco nazionale del Cilento.

Spettacolo di roccia protesa nel mare con la sua straordinaria forma a pentadattilo, Capo Palinuro, è uno dei tratti di costa più belli dell'intera Campania, con tratti  che cadono a picco nel mare da oltre 50 metri. Tra le mille spaccature nelle rocce, sopra cui svetta il faro di Capo Palinuro, nidificano numerose varietà di uccelli e crescono piante e fiori tipici del clima mediterraneo. Ma il vero tesoro di Capo Palinuro è sotto il livello del mare: ben 32 grotte, paradiso dei sub e degli speleo subacquei. 

Da non mancare una visita al Borgo Medioevale di San Severino, all’Antiquarium di Palinuro e al Museo delle Testimonianze e della Memoria.