Nuove tecniche di miglioramento genetico in agricoltura

Nuove tecniche di miglioramento genetico in agricoltura


Ad oggi sono disponibili diverse tecniche per selezionare o introdurre caratteristiche di interesse nelle piante utilizzate in agricoltura per la produzione di alimenti e mangimi. Queste tecniche possono essere suddivise in tre grandi categorie, le tecniche convenzionali di miglioramento genetico, le tecniche di ingegneria genetica classica e le cosiddette nuove tecniche di miglioramento genetico (New Breeding Techniques - NBT). Queste ultime, basate sui più recenti progressi nel campo delle biotecnologie e della biologia molecolare, sono attualmente al centro di un dibattito nell’Unione europea e nel mondo, in particolare per quanto riguarda la regolamentazione dei prodotti che derivano dal loro utilizzo.

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali hanno su questi temi promosso un Convegno che si terrà a Roma il prossimo 22 febbraio,  in collaborazione con il Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita, con il Ministero della Salute e con il Ministero dello Sviluppo Economico.

La prima sessione dell’incontro tecnico-scientifico ha lo scopo di presentare le nuove tecniche, descrivendone le caratteristiche, e di tentare un confronto tra i prodotti ottenuti con le NBT e quelli ottenuti attraverso le tecniche convenzionali di miglioramento genetico e attraverso le tecniche di ingegneria genetica classica. Saranno poi affrontate alcune questioni rilevanti quali l’utilizzo e la regolamentazione delle NBT nei Paesi non UE, il loro possibile inquadramento nel contesto normativo sugli organismi geneticamente modificati, la possibilità di rilevamento e tracciabilità dei prodotti derivati e i loro possibili effetti sulla salute umana e sull’ambiente. Saranno prese poi in considerazione le applicazioni e le prospettive delle NBT nel settore della ricerca e le loro potenziali applicazioni in agricoltura.

Nella seconda sessione è previsto un dibattito tra un gruppo rappresentativo di portatori d’interesse sulle prospettive per le NBT nell’agricoltura italiana.

 

Bozza di programma

 

09:00-09:20   Registrazione partecipanti

 

09:20-09:30   Saluto ai partecipanti

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare – Direzione generale per le valutazioni e le autorizzazioni ambientali, DGGiuseppe Lo Presti

 

09:30-09:35   Intervento introduttivo

Presidente Comitato Nazionale per la Biosicurezza,le Biotecnologie e le Scienze della Vita, Prof. Andrea

Lenzi

 

09:35-09:50   Genesi e struttura del documento del CNBBSV

Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita, Prof.Marco Gobbetti

 

09.50-10.05    Gli esiti della consultazione del CNBBSV

Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita, Prof. P. Morandini

  

I SESSIONE  Aspetti tecnico-scientifici delle NBT

  

10:05-10:15   Moderatore

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare – Direzione generale per le valutazioni e le autorizzazioni ambientali, Dr. Carlo Zaghi

 

Introduzione alla sessione

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare – Direzione generale per le valutazioni e le autorizzazioni ambientali, Dr.ssa Marina Andreella

 

10:15-10:30   L’importanza del miglioramento genetico in agricoltura

Società Italiana di Genetica Agraria,Prof. M. Pezzotti

 

10:30-10:45   Le NBT applicate alla biologia vegetale

Società Italiana di Biologia Vegetale, Prof. P. Trost

 

10:45-11:00   Le NBT applicateall’agricoltura

Società di Italiana di Genetica Agraria, Prof. M. Morgante

 

11:00-11:15   Confronto tra le NBT, letecniche convenzionali di miglioramento genetico e le tecniche di ingegneria genetica classica

Consiglio Nazionale delle Ricerche, Dr. F. Loreto, Dr. A. Ceriotti

 

11:15-11:30   Le NBT nei Paesi non UE

Federazione Italiana Scienze della Vita, Prof. G. Ciliberto

 

11:30-11:45   Le NBT e l’attuale normativa dell’Unione europea sugli OGM

Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Dr. Valeria Giovannelli

 

11:45-12:00   Rilevamento e tracciabilità dei prodotti delle NBT

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana, Dr. Ugo Marchesi

 

12:00-12:30   I prodotti delle NBT e la valutazione del rischio per la salute umana, animale e dell’ambiente

Istituto Superiore di Sanità, Marzia De Giacomo

Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Dr.ssa Valentina Rastelli

 

12:30-12:45   NBT e ricerca: applicazioni e prospettive

Unione Nazionale delle Accademie per le Scienze Applicate allo Sviluppo dell'Agricoltura,

Dr. M. Stanca

 

12:45-13:00   Prospettive e criticità delle NBT in agricoltura

Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria, Dr. Luigi Cattivelli

 

13:00-13:15   Conclusione della sessione

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare - Direzione generale per le valutazioni e le autorizzazioni ambientali, Dr. Carlo Zaghi

 

13:15-14:15   Intervallo

  

II SESSIONEProspettive per le NBT nell’agricoltura italiana

Panel con i portatori d’interesse e dibattito

  

14:15 – 14:35 Moderatori

Ministero della Salute, Dr.ssa Monica Capasso

Ministero dello Sviluppo Economico, Dr.ssa Loredana Guglielmetti

Introduzione alla sessione

 

14:35 – 16:45 L’opinione dei Portatori di interesse

Associazione Nazionale Cerealisti (ANACER),

Associazione Nazionale tra i Produttori di Alimenti Zootecnici (ASSALZOO)

Associazione Nazionale per lo Sviluppo delle Biotecnologie (ASSOBIOTEC),

Associazioni ambientaliste (Greenpeace, Legambiente, WWF)

Associazioni di consumatori (Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti - CNCU)

Associazione Italiana Sementi (ASSOSEMENTI)

Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti (COLDIRETTI)

Confederazione Generale dell'Agricoltura Italiana (CONFAGRICOLTURA)

Confederazione Italiana Agricoltori (CIA)

Federazione Italiana dell’Industria Alimentare (FEDERALIMENTARE)

 

16:45 – 17:15 Discussione

 

17:15 – 17:30 Conclusioni e chiusura lavori

 

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali -Direzione generale dello sviluppo rurale, DG Emilio Gatto