Un anno pieno di soddisfazioni per il Prosecco Superiore Docg

Un anno pieno di soddisfazioni per il Prosecco Superiore Docg


Un anno incredibile, un percorso davvero entusiasmante quello del 2017 - afferma Elvira Bortolomiol, vicepresidente dell’azienda - Attraverso le nuove piattaforme internazionali, gli oltre 45 paesi che apprezzano il Prosecco Superiore e una buona dose di impegno nell’agricoltura sostenibile, siamo riusciti a superare target prefissati e siamo fieri di chiudere l’anno con un fatturato che supera i 14 milioni di euro. Traguardi importanti, questi, a cui fanno eco gli apprezzamenti da parte di chef internazionali, che sempre più spesso scelgono le nostre etichette in abbinamento ai loro piatti”.

Ma questi risultati arrivano anche grazie agli importanti riconoscimenti ottenuti dalle principali guide e riviste di settore italiane ed estere. Tra queste, il noto magazine Wine Enthusiast che ha premiato con ben 90 punti il Bandarossa, definito da Kerin O’Keefe, firma del gruppo che si occupa dei vini del territorio italiano, lo spumante “setoso, vibrante e incredibilmente aromatico”. Senza dimenticare i 90+ punti attribuiti da Wine Advocate di Robert Parker alla Grande Cuvée del Fondatore, che si è aggiudicata, inoltre, gli ambiti Tre Bicchieri del Gambero Rosso per il secondo anno consecutivo.

Nonostante l’annata sia stata impegnativa su più fronti, compreso quello climatico – dichiara Roberto Cipresso, winemaker di Bortolomiolsiamo riusciti ad ottenere ottimi risultati dal punto di vista qualitativo, anche grazie al lavoro straordinario di Emanuele Serafin, a cui ho delegato la direzione delle attività quotidiane di cantina”. 

La sfida della qualità in questi ultimi 12 mesi è andata di pari passo con il sempre più alto gradimento del Prosecco Superiore all’estero. Seoul, Osaka, Taipei, Hong Kong, Pechino, Los Angeles, Mosca e New York sono solo alcune delle città conquistate dagli spumanti Bortolomiol, che ora si aprono per la prima volta anche a nuovi mercati, come Taiwan e Vietnam.