Conegliano-Bruxelles, il titolo di comunità europea dello sport

Conegliano-Bruxelles, il titolo di comunità europea dello sport


Conegliano-Bruxelles, il titolo di comunità europea dello sport un'opportunità per le terre del Prosecco
 
L'assessore allo sport Christian Boscariol: "Questo riconoscimento ci permetterà di avere più possibilità nel 2018 per i progetti a contributo europeo e a finanziamento agevolato in ambito sportivo"
 
Alla cerimonia di investimento a Comunità europea dello sport delle terre del Prosecco tenutasi ieri a Bruxelles c'erano tutti ma soprattutto i 4 Comuni di riferimento delle 4 macro aree delle Terre del Prosecco: Conegliano, Vittorio Veneto, Valdobbiadene e Sacile, oltre al Consorzio di tutela Prosecco Doc. "E' stato emozionante ricevere questo titolo sia perché nello stesso momento c'è stata anche l'investitura di Sofia a capitale europea dello sport - spiega Christian Boscariol, assessore allo sport del Comune di Conegliano - sia perchè si apre per il 2018 un anno di grandi prospettive ed opportunità in ambito di eventi ed impiantistiche sportive per tutto il nostro territorio".
 
Grande attenzione per l'evento di ieri a Bruxelles, cominciato nel mattino al Parlamento europeo e conclusosi la sera in Ambasciata italiana, all'interno di una cerimonia organizzata dalla ambasciatrice italiana in Belgio sua eccellenza Elena Basile e dal presidente del Consorzio Prosecco Doc Stefano Zanette. "La presenza alla cerimonia di tutti i nostri rappresentanti del territorio, ben 39 comuni, e del consorzio Prosecco Doc, dimostra che abbiamo preso seriamente questo impegno e che contiamo di valorizzarlo al massimo - aggiunge l'assessore Boscariol - Il titolo di Comunità europea dello sport ci consentirà di avere maggiori opportunità per l'ottenimento di finanziamenti regionali ed europei ma anche la possibilità di avere accesso a finanziamenti agevolati oltre ad essere attrattori di grandi eventi sportivi".
 
Il 2017 si chiude dunque con un'arma in più per il territorio e per Conegliano: "Abbiamo tutte le carte in regola, con i nuovi impianti sportivi come la Zoppas Arena, il quartiere dello sport nel suo insieme ed il Palastadio ma anche con impianti d'eccellenza come la pista d'atletica, lo Stadio di calcio e l'impianto natatorio, per ambire ad un ruolo di primo piano nel panorama di eventi sportivi veneti e nazionali del 2018".