Le Radici del Vino: ricco programma per l’edizione del centenario

Le Radici del Vino: ricco programma per l’edizione del centenario


Tutto pronto per l’edizione 2017 de Le Radici del Vino, grande festa enologica (e non solo) che a Rauscedo di San Giorgio della Richinvelda (facente parte dell'Associazione Nazionale Città del Vino) dal 5 all’8 ottobre proporrà 25 eventi in quello che sta diventando uno degli appuntamenti irrinunciabili d’inizio autunno in Friuli Venezia Giulia. In programma convegni, concerti, concorsi enologici, degustazioni nell’arena del gusto, mostre, esposizioni, la quarta fiera agricola con le novità nel settore dei macchinari, attività per bambini, incontri sulla cultura del vino, concerti, degustazioni guidate di vino e sport con la terza marcia tra i filari di vite del territorio. Organizzazione a cura del Comune di San Giorgio della Richinvelda con il sostegno di enti pubblici e aziende locali.

 “Quest’anno inoltre - spiega il sindaco Michele Leon - celebreremo il centenario dal primo innesto della vite che diede il via alla nostra storia vivaistica, cresciuta nel corso di questo secolo tanto da fare di Rauscedo e zone limitrofe la capitale mondiale delle barbatelle. Sarà questo il filo conduttore della manifestazione, ragionando tra storia e futuro della viticoltura, degustando allo stesso tempo grandi vini e assaporando i piatti tipici del nostro territorio, che invitiamo a scoprire”. Per la ricorrenza è stato creato uno speciale logo che ricorda l’incontro avvenuto nel 1917 tra il viticoltore rauscedano Pietro D’Andrea e un caporale dell’esercito italiano di origini piemontesi, che gi spiegò l’innesto a spacco, risultato poi fondamentale per la salvezza della viticoltura mondiale visto che proprio su queste basi fu inventata a Rauscedo la tecnica di innesto su vite americana che si rivelò fondamentale per preservare le viti dalla malattia della filossera. Programma completo e aggiornamenti su www.leradicidelvino.com. La manifestazione si svolge nel cuore di Rauscedo tutta al coperto e in strutture riscaldate.

FIERA AGRICOLA - Le Radici del Vino ospiterà la quarta edizione della Fiera agricola “Viticoltura d’Eccellenza”, che si terrà con la presenza di 45 espositori i quali presenteranno le più recenti novità nel campo dei macchinari e prodotti agricoli, dalle irroratrici alle vendemmiatrici, dai trattori alle barbatelle solo per citarne alcuni. La fiera rappresenta anche un momento fondamentale d’incontro per gli agricoltori della regione Friuli Venezia Giulia al termine della vendemmia: per questo ospiterà pure dei meeting di approfondimento per addetti ai lavori. Il 6 ottobre dalle 16 sui vantaggi dell'irrigazione a goccia dei vigneti e a seguire dalle 17 sul vigneto 4.0 con filtraggio autopulente e controllo remoto degli impianti. Il 7 ottobre la Fiera di Pordenone proporrà un'anticipazione sulla fiera di settore Rive dalle 15, mentre alle 18.30 si parlerà di grani antichi. L'8 ottobre alle 10.30 incontro sull'innovazione della nutrizionale radicale e fogliare dei vivai di barbatelle. Apertura il 6 ottobre dalle 16 alle 21 e il 7 e 8 ottobre dalle 9 alle 21 con orario continuato. Ingresso libero.

CONCORSO ENOLOGICO ED ENOTECA - Due i concorsi all’interno della rassegna che proclameranno i migliori vini del Friuli Venezia Giulia nelle categoria “Sauvignon Principe del Friuli” e “Festival della Ribolla Gialla”. I vini partecipanti e altri provenienti da varie parti del mondo, per un totale di 93 etichette, si potranno degustare all’enoteca aperta in tutte le date della manifestazione e denominata quest'anno “Il Vino torna alle sue Radici” per celebrare il centenario dal primo innesto avutosi a Rauscedo il quale ha dato il via all’esportazione di barbatelle. I vini proposti sono infatti i “figli” di quelle barbatelle, i quali torneranno così a Rauscedo da tutto il mondo per questa esposizione che propone un’esperienza sensoriale da non perdere. Nello specifico sono una sessantina e arrivano da 17 regioni italiane Friuli Venezia Giulia compreso più Francia, Slovenia, Ungheria, Croazia, Portogallo e Azerbaijan.

ARENA DEL GUSTO - Le Radici del Vino sarà anche l’occasione per gustare specialità tipiche friulane e di territori limitrofi. Solo per citare alcune delle 35 prelibatezze inserite nel menù della fornita Arena del Gusto tra antipasti, primi e secondi piatti, dolci troverete prosciutto crudo di San Daniele, pitina, formadi frant, tagliolini alla trota, crespelle al radicchio rosso e salsiccia, formaggio salato con polenta, muset con il cren, baccalà con polenta, strudel e frittelle di mele. Cucina aperta il 6 ottobre alla sera, mentre il 7 e 8 ottobre lo sarà sia a pranzo che a cena.

LABORATORI DEL GUSTO - I Laboratori del Gusto sono le straordinarie degustazioni guidate proposte da Le Radici del Vino insieme all’Onav. Il 6 ottobre alle 20.30 l’enologo Stefano Trinco presenterà il Riesling tedesco. L’8 ottobre alle 15 la presidente dell’Onav Fvg Claudia Culot e l’esperto assaggiatore Onav Andrea Valantig proporranno invece la Ribolla Gialla, mentre alle 17.45 faranno degustare il Barbaresco, vino tipico delle Langhe piemontesi. Info e prenotazioni: tel. 339 4178660 pordenone@onav.it. Da segnalare anche la degustazione proposta da Vivai Cooperativi Rauscedo il 7 ottobre alle 16.30: “I nuovi Pinots resistenti alle malattie”.

AREA BIMBI - Le Radici del Vino è attento anche alle giovani generazioni, che sono il futuro dell’agricoltura in Friuli Venezia Giulia. Per questo in tutti i giorni della manifestazione sarà aperta un’area dedicata a bambine e bambini che qui potranno giocare con l’uva, partecipare a laboratori creativi e divertirsi.

TANTI APPUNTAMENTI - Lungo tutte le giornate della manifestazione si potrà visitare la Piazza dei Sapori, ovvero la mostra mercato dei prodotti tipici gastronomici del territorio. E poi ancora scultori e artigiani, land art con tralci di vite, mostra di pittura, fotografia e di vignette umoristiche “Spirito di vino”.

CONVEGNI - Da segnalare il 7 ottobre alle 10 il convegno su “La viticoltura tra 10 anni” condotto dal conduttore del programma televisivo Matrix, il giornalista Nicola Porro, con illustri autorità del settore agricolo che racconteranno la loro visione del futuro (un evento realizzato insieme a Confcooperative Pordenone). Inoltre il 6 ottobre alle 17 convegno storico su “La Grande Guerra e la nascita della viticoltura moderna”, dedicato al centenario dal primo innesto a Rauscedo che fece partire la storia della vivaistica locale.

MUSICA, CINEMA E CULTURA - Il 5 ottobre alle 20.45 al teatro Don Bosco di Rauscedo si svolgerà il concerto di gala per il Centenario dal primo innesto: si esibirà l’Accademia d’Archi Arrigoni di San Vito al Tagliamento con la violino solista Marley Erickson, vincitrice del concorso mondiale per giovani violinisti. Vino e bicicletta al centro dell’incontro dell’8 ottobre alle 15.30 con il ciclo viaggiatore e scrittore Emilio Rigatti. Dialogherà con lui Daniele Zongaro. Il rapporto tra cinema e vino sarà invece raccontato nell’incontro dell’8 ottobre alle 17 con il regista friulano e produttore di vino Matteo Oleotto, autore del film rivelazione “Zoran, il mio nipote scemo”. Dialogherà con l’autore il critico cinematografico Alessandro Venier. In più in programma concerti all’Arena del Gusto: il 6 ottobre alle 19 Aperitivo in musica con il gruppo Orsi Popolari e il 7 ottobre alle 21.15 concerto jazz con il gruppo Big Bang Società musicisti Entusiasti. Aperitivo in musica anche l’8 ottobre alle 18.30. 

SPORT E TERRITORIO - L’8 ottobre alle 8.30 sarà dato il via alla terza edizione della Marcia delle Radici del Vino, che propone percorsi non competitivi di 6, 12 e 21 km per i runner e camminatori tra vigneti e cantine. Un modo salutare di scoprire il territorio facendo movimento. Alle 10.30 partirà invece la visita guidata ai Magredi con il naturalista Mauro Caldana. 

ORGANIZZATORI. Le Radici del Vino è organizzato dal Comune di San Giorgio della Richinvelda con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFvg e Friulovest Banca. Partner preziosi Confcooperative Pordenone, Vivai Cooperativi Rauscedo, Circolo Agrario Friulano, Vitis Rauscedo, Cooperativa di Consumo di Rauscedo, Dea Barbatelle, Ambiente Servizi, Marchi Volpe, Gruppo Bisaro, Enofriuli, Cantina Rauscedo, Vivaistica D’Andrea, Forchir, Ronco Margherita, I Magredi, Onav, Assoenologi e Pordenonefiere.  

Il vino torna alle sue radici