E' Maggiora la vincitrice 2017 del Palio Nazionale delle Botti

E' Maggiora la vincitrice 2017 del Palio Nazionale delle Botti


Si è conclusa con un record storico l’undicesima edizione del Palio Nazionale delle Botti: la vittoria della squadra del Comune di Maggiora (NO) è la quinta consecutiva. La cittadina novarese si classifica quindi non solo prima all’edizione 2017, ma prima in termini di palii vinti, superando la città di Corropoli (TE), già vincitrice di 4 finali nazionali.

La Finale del Palio delle Botti delle Città del Vino 2017 si è svolta ieri, domenica 10 settembre  nel contesto della Festa del Luca Cava, la tradizionale festa che da ben 45 anni anima il caratteristico borgo adagiato sulle colline del Chianti. Una giornata ricca di eventi con musici e saltimbanchi, stand gastronomici e assaggi di vino e naturalmente la calorosa presenza delle dieci squadre partecipanti, con le rispettive tifoserie al seguito, che hanno colorato le vie del paese e dato vita alla festa, culminata in tarda serata con i fuochi d’artificio.

Sono 9 le squadre provenienti da tutta Italia che hanno raggiunto il piccolo borgo toscano per disputare la Finale Nazionale del Palio delle Botti delle Città del Vino, promossa dall'Associazione Città del Vino e organizzata grazie al sostegno del Comune di Castelnuovo Berardenga e alla preziosa collaborazione della Pro Loco di San Gusmè: Avio (TN), Cavriana (MN), Furore (SA), Maggiora (NO), Nizza Monferrato (AT), Refrontolo (TV), Suvereto (LI), Valdobbiadene (TV) e Vittorio Veneto (TV).

Nella prima mattinata di domenica, gli spingitori delle squadre qualificate hanno cominciato a “scaldare i motori” correndo le prove di qualifica utili a stipulare la griglia di partenza per la gara vera e propria. Nel pomeriggio, dopo la sfilata del  corteo storico che ha visto le squadre degli spingitori passeggiare per il paese con i gonfaloni dei comuni e le varie rappresentanze,  gli spingitori  della botte si sono portati all’inizio del percorso previsto per la finale.

La gara nazionale di spinta della botte, partita in perfetto orario sulla tabella di marcia grazie alla sapiente organizzazione del Comune e della Pro Loco, è conclusa con la vittoria della squadra di Maggiora (NO), seguita a un passo da Rerontolo (TV), Suvereto (LI), Nizza Monferrato (NO), Vittorio Veneto (TV) e Cavriana (MN). Settimo posto per i padroni di casa, la squadra di San Gusmè (Castelnuovo Berardenga/SI), seguita da Furore (SA), Avio (TN) e Valdobbiadene (TV).

La prova finale del Palio nazionale prevedeva la spinta di una botte del peso di circa 80 kg attraverso un percorso di circa 1.200 metri, caratterizzato da una lunga salita iniziale e da una pendenza media del 7,6%. Gli spingitori hanno dovuto essere abbastanza abili nel controllo della botte, specialmente nell’affrontare i due giri dell’anello che circonda il paese, caratterizzato da curve e pendenze molto particolari. Un percorso non facile, che ha messo a dura prova tutte le squadre, ma che ha visto gli spingitori di Maggiora imporsi sugli avversari per velocità e abilità di spinta della botte, tanto che per il quinto anno consecutivo la città di Maggiora si conferma la città da battere, aggiudicandosi il Palio dipinto da Marco Tassini, artista autodidatta nato e vissuto a San Gusmè, che ha rappresentato sul drappellone proprio le tre porte del piccolo borgo toscano.

Il Palio nazionale è un'iniziativa nata del 2007, che permette alle Città del Vino di tutta Italia di scambiare i propri prodotti tipici, di far conoscere le proprie tradizioni e di creare forti legami di amicizia tra tutti i partecipanti. A conclusione di questo weekend di festa, sport e condivisione, durante il momento delle premiazioni, la città di Valdobbiadene dà l’annuncio ufficiale: la Finale 2018 si svolgerà proprio nella cittadina trevigiana famosa per il Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene DOCG.

«C’è grande soddisfazione da parte nostra per questa finale - ha dichiarato il presidente dell’associazione Città del Vino Floriano Zambon - un appuntamento nato dieci anni fa per rinsaldare l’amicizia tra le Città del Vino e allo stesso tempo promuovere i vari territori. Un obiettivo che a distanza di anni è stato pienamente raggiunto. Un grazie va a tutte quelle associazioni dei diversi territori che ogni volta si mettono a disposizione per la buona riuscita dell’appuntamento».

Sossisfazione in casa della Pro Loco di San Gusmè per l'esito della giornata, come testimonia la Presidente Ilaria Petrucci: "La finale nazionale del Palio delle Botti, con l’arrivo a San Gusmè di numerose delegazioni da varie parti d'Italia - afferma - ha chiuso con grande partecipazione la tradizionale Festa del Luca, che si conferma ancora una volta un format adatto a tutti, dagli adulti ai bambini, e ha rafforzato le relazioni di scambio e di amicizia che ogni anno caratterizzano il Palio delle Botti. A dare valore aggiunto alla nostra Festa è stato anche il convegno sulla sostenibilità ambientale, che ha visto la partecipazione diretta di alcune importanti aziende del territorio, contestualizzando ancora di più un evento che ormai è un appuntamento fisso a livello regionale e non solo”

"Lo svolgimento della finale nazionale del Palio delle Botti a San Gusmè - afferma Alessandro Maggi, vicesindaco di Castelnuovo Berardenga e vicepresidente della Pro Loco di San Gusmè - ha offerto al nostro territorio l'opportunità di vivere un'esperienza impegnativa quanto gratificante, che rappresenta soltanto l'apice di un sistema di amicizie e relazioni fra territori che vanno ben oltre l'evento agonistico. L’appuntamento ha chiuso la Festa del Luca, che si pone come obiettivo prioritario la valorizzazione di San Gusmè e delle sue tipicità, dalla storia trecentesca al paesaggio fino ai prodotti tipici, a partire da olio e vino."