Le Terre del Prosecco e il modello Bordeaux

Le Terre del Prosecco e il modello Bordeaux


Le terre del Prosecco allo studio
del modello Cité du vin di Bordeaux
 
Un paesaggio delle Colline del "Superiore" sempre più d'interesse internazionale, già in mostra a Bordeaux e in un museo inserito nel territorio patrimonio UNESCO: se ne parla in un convegno sull'enoturismo che si terrà venerdì 11 novembre
 
 
Il paesaggio e la cultura delle colline del Prosecco a confronto con la Cité du Vin di Bordeaux, il più grande museo d'Europa dedicato al vino, e la Deutsche Weinstrasse del Palatinato tedesco. Venerdì 11 novembre, alle 16 presso l’auditorium di Villa Brandolini (Solighetto), l’esperienza francese del museo dedicato alla cultura mondiale del vino approda per la prima volta in Italia. Sarà Florence Maffrand, manager della Cité du Vin, per la prima volta in Veneto ad illustrare il progetto e la tradizione del “Louvre del Vino” realizzato in Francia, un'architettura avveniristica e un contenuto all'avanguardia per parlare di tradizione e di cultura millenaria (www.laciteduvin.com/fr).
La conferenza offrirà un modello da replicare nel territorio delle colline del Prosecco Superiore, per offrire una vetrina di respiro internazionale al Conegliano Valdobbiadene, recentemente candidatosi a patrimonio Unesco. 
Due eccellenze di caratura mondiale si confronteranno per cogliere gli elementi di comunanza che potrebbero favorire la realizzazione di un Museo del Vino tutto italiano in uno dei territori più rappresentativi del settore. 
Il Conegliano Valdobbiadene avrà così l’opportunità di accogliere uno dei simboli del presente e del futuro della cultura enologica. Le nostre Colline guardano però anche alla Germania, e più precisamente alla Deutsche Weinstrasse e al turismo enogastronomico ad essa legato. La strada del Prosecco mantiene il legame con la sua “sorella” tedesca, la più antica del mondo - nata nel 1935 -, nell’anno del proprio 50esimo anniversario.
Sul piatto ci sono le possibili sinergie tra regioni vinicole del mondo, l’evoluzione della viticoltura nel nostro territorio, il tema della sostenibilità e dell’enoturismo che caratterizzano le tre aree a confronto.
 
La conferenza del pomeriggio sarà preceduta da quella che si terrà venerdì mattina a partire dalle 9 all’auditorium Battistella-Moccia di Pieve di Soligo, dal titolo “Vite e territorio: analisi idro-meteorologica dell’evento di piena improvvisa del 2-3 agosto 2014 sul bacino del torrente Lierza”. 
Il convegno, che vedrà la partecipazione delle classi quinte dell’istituto Casagrande di Pieve di Soligo, illustrerà – con la partecipazione di esperti dell’università di Padova, dell’ordine dei geologi e del genio civile – il fenomeno della piena del torrente dal punto di vista idrogeologico, presentando modelli geofisici e analisi che ricostruiscono cause e dinamiche dell’evento. Verranno inoltre forniti elementi di prevenzione e descritti i programmi futuri previsti per il corso d’acqua e l’area ad esso limitrofa, legati ai peculiari interventi sul bacino del Lierza.
 
Nella mattinata di sabato 12 novembre alle 11 gli oltre 150 Amministratori di Enti locali ed i 95 sindaci della Marca trevigiana si daranno appuntamento in Piazza del Popolo a Vittorio Veneto, ci sarà la deposizione della corona in onore dei Caduti, alla presenza delle 4 sezioni degli alpini coordinate da quella vittoriese. 
Alle 12 verranno invece consegnati gli attestati ai primi 10 comuni Doc in occasione del loro 50esimo anniversario. Nel primo pomeriggio visita al Museo della Battaglia.
___________________________
 
per scaricare
ALCUNE FOTO DELLE TAPPE DELLA CITTA' EUROPEA DEL VINO
CONEGLIANO VALDOBBIADENE 2016 E DEL TERRITORIO 
___________________________
 
per scaricare 
IL COMUNICATO STAMPA INTEGRALE, 
IL PROGRAMMA E LE FOTO DELLA CONFERENZA STAMPA 
TENUTASI LUNEDì 31 OTTOBRE