Premio

Premio


Giunge al termine il secondo Concorso Letterario degli Ambasciatori delle Città del Vino; il Premio, a cadenza annuale, è riservato a libri, ricerche, opere o innovazioni documentate dedicate al settore vitivinicolo o ai suoi prodotti derivati (uve da tavola, uve passe, succhi, grappa, ecc.), e pubblicati nei due anni precedenti il bando sia in Italia si all'estero.

La consegna degli attestati avverrà domani 10 maggio a Conegliano, alle ore 11:30 presso l'Aula Magna della Scuola Enologica. L’iniziativa è inserita all’interno degli eventi che caratterizzano questo 2016 che vede l’area del Prosecco Superiore Docg ConeglianoValdobbiadene Città Europea del Vino 2016.

Il premio è stato istituito dal coordinamento degli Ambasciatori delle Città del Vino, ovvero quelle personalità del mondo del vino, della cultura, dell'arte, delle pubbliche amministrazioni ed ex amministratori di Comuni Città del Vino che, con il loro operato hanno dato un contributo importante alla crescita della viticoltura italiana.

Il Premio, che consiste in un diploma conferito dall'Associazione Nazionale Città del Vino, ha puro valore simbolico. Questo i riconoscimenti assegnati.

Il primo premio è stato assegnato a Flavia Cristaldi, Delfina Licata, le due autrici del libro dal titolo “Nel solco degli emigranti. I vitigni italiani alla conquista del mondo; sezione "Storia vitienologica internazionale”.

Riconoscimenti sono andati a Giovanni Gregoletto autore del libro “Vite ambulante e viticultura”; Carla Benocci, “La pergola d'uva e il vino. Le vigne Sforza Cesarini a Roma e nel Lazio”; Beppe Sangiorgi e Giordano Zinzani per il libro “Sangiovese vino di Romagna”; a Giovanni Gregoletto, Carlo Moriggi, Paolo Antoniazzi, Massimo Leonardon, Enrico Dal Zotto, segnalazione per il loro “Accidenti, malattie e parassiti della vite; Saverio Sesta, in collaborazione con altri autori, segnalata per la “Collezione artistica del patrimonio ampelografico della Calabria”; Infine Alice Lupi e la raccolta di poesie “Il vino è spiritoso”.
La consegna dei diplomi avverrà domani 10 maggio a Conegliano, allr ore 11:30 presso la Sciola Enologica “Cerletti”.
La commissione scientifica è composta dal presidente nazionale degli Ambasciatori delle Città del Vino prof. Mario Fregoni (presidente della giuria), ex ordinario di Viticoltura presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, Presidente onorario OIV; prof. Paolo Balsari, ordinario di Meccanica Agraria all'Università di Torino; prof. Luigi Moio, ordinario di Enologia all'Università di Napoli; prof.ssa Fabrizia Fiumi, docente di lettere presso il Liceo di Imola (Bologna); Giorgio Rinaldi, Acc. Master, membro di giunta AIS (Associazione Italiana Sommelier) di Milano.